Linguaggi programmazione e ambienti sviluppo più richiesti per trovare lavoro nel 2012-2013

Le indicazioni e le previsioni di mercato per i profili professionali più richiesti per il 2012 in ambito informatico: mobile e cloud computing in testa.

trovare lavoro programmatore mobile professioni ict
 

Il settore ICT nel nostro paese sembra essere piuttosto in crisi, almeno guardando i dati relativi al 2011: il mercato ICT, infatti, ha registrato un calo del 3,6 per cento, secondo il rapporto di Assinform e Netconsulting. Ci sono però, anche in Italia, mercati digitali emergenti, che concentrano l'attenzione su web, applicazioni, contenuti e servizi avanzati, ma non incidono ancora in maniera significativa a livello economico.

Un elemento chiave per riuscire a sviluppare questo tipo di imprese e di mercati è l'adozione di un piano operativo concreto per la sviluppo dell'Agenda digitale per l'Italia: dai servizi della Pubblica amministrazione alla diffusione della banda larga alle attività di educazione alla cultura digitale per colmare il grave digital divide che ci caratterizza.

Se tra il 2010 e il 2011 le figure più richieste in campo informatico sono state i programmatori PHP, HTML5, MySQL, CSS, Java, JavaScript, Flash, Joomla, AJAX e .NET. Come sta cambiando il settore? Le previsioni per il 2012 parlando di molte diverse figure che saranno richieste dalle aziende nel corso di quest'anno, almeno per il mondo anglosassone: programming e application development, project management, help desk e supporto tecnico per il settore mobile, networking, business intelligence, data center e virtualizzazione, sicurezza e servizi cloud.

Secondo una recente indagine di Microsoft, le nuove possibilità di occupazione nel settore ICT potrebbero arrivare in particolare proprio dal cloud computing. Lo studio, realizzato da Idc, analizza il campo del cloud computing e dei servizi a esso legati nel tentativo di prevedere quanti posti di lavoro possa creare. Il rapporto si intitola “L'impatto del Cloud Computing sull'occupazione” e illustra come tra il 2011 e il 2015, a livello globale, gli investimenti per il cloud potrebbero essere in grado di creare 14 milioni di posti di lavoro, con profitti aziendali per un valore indicativo di 1,1 miliardi di dollari l'anno.

Il settore della applicazioni mobile è sicuramente un altro importante fronte di sviluppo e di possibilità di occupazione, tanto da consentire all'università di Pisa di avviare un master proprio dedicato alla programmazione per il mobile. Non dimenticatevi che anche WebMasterPoint propone alcuni corsi di programmazione.