Legge contro la pirateria e P2P: nuovo testo Agcom 2013 per diritto autore. Cosa prevede

Il testo approvato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni prevede la lotta alla pirateria attraverso forme di educazione alla legalità.

agcom testo lotta alla pirateria digitale
 

Il consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha appena approvato il nuovo schema di regolamento per la tutela del diritto d’autore esteso alla rete. Il testo, "frutto di un’ampia e approfondita riflessione su tutti gli elementi acquisiti nel dibattito sviluppatosi in seno alla comunità d'interesse e dal confronto con i modelli di altri paesi europei", come recita una nota della stessa AGCOM, punta a salvaguardare e a tutelare il diritto d’autore contemperandolo ad alcuni diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione, come la libertà di pensiero e di informazione, il diritto di accesso ad internet e il diritto alla privacy.



Il provvedimento dell’Autorità dunque non vuole certo essere uno strumento coercitivo e reprimente verso gli utenti finali o le reti P2P, ma si baserà sull’adozione di strategie di educazione alla legalità, per evitare che le pratiche del download vengano utilizzate con fini di lucro e in modo illegale; e per far questo verranno anche proposte e promosse tutte quelle iniziative e pratiche di offerta legale alternativa a quella pirata.

Per far questo l’Agcom ha anche previsto un periodo di consultazione aperta al pubblico, 60 giorni in cui sarà garantito "il massimo coinvolgimento di tutti gli stakeholder e delle istituzioni interessate" e in cui verrà istituito un comitato tecnico in grado di "sviluppare forme di autoregolamentazione per la diffusione di contenuti digitali legali, di monitorare l'applicazione del regolamento e di formulare all'AGCOM proposte di aggiornamento in relazione ai cambiamenti tecnologici e di mercato". La nota diramata dall’Autorità si conclude con la convinzione che "il fenomeno della pirateria possa ridursi anche grazie a strumenti che favoriscano l'accesso legale alle opere digitali".