Come iniziare a fare trading online da zero. Consigli e suggerimenti

Iniziare a fare trading è la parte più facile, ma sempre ricordando di non scambiare più di quanto ci si potrebbe permettere di perdere

Fare trading online nel 2021
 

Iniziare a fare trading online è alla portata di tutti. Prima di passare alla fase esecutiva è però importante sapere come funziona il mercato ovvero quali sono i concetti da conoscere. A iniziare dal prezzo delle azioni che riflette il valore di una società e le sue prospettive. Non hanno un valore fisso e fluttua in continuazione mentre le azioni vengono acquistate e vendute.

Le azioni vengono negoziate in una borsa che ha orari fissi. La maggior parte degli acquisti e delle vendite di azioni avviene durante una fascia orarie predefinita, sebbene alcuni scambi possano avvenire anche al di fuori di questi schemi. Ecco quindi che quando il trading avviene all’esterno dell’orario prestabilito, si parla di pre-market o after-hour.

Trading online da zero, come iniziare

Ci sono molti modi per fare trading e la frequenza è uno degli elementi da tenere in considerazione. Si può infatti essere trader ogni giorno oppure un paio di volte a settimana. ma c’è anche chi preferisce acquistare azioni e mantenerle a lungo termine. Sebbene non esista un modo giusto o sbagliato di fare trading, ci sono rischi e vantaggi per approcci diversi.

I day trader acquistano e vendono azioni durante il giorno e utilizzano spesso denaro preso in prestito, il che può portare a debiti se il day trading non è redditizio. Lo swing trading è un approccio a più lungo termine con i trader che effettuano operazioni che durano da un giorno a diverse settimane. Offre buoni rendimenti in tempi brevi e una minore potenziale di perdita rispetto al day trading. Tuttavia si tratta di un approccio più laborioso. Infine c’è naturalmente la possibilità di fare investimenti a lungo termine ovvero per mesi o addirittura anni.

La distinzione tra le varie figure è importante anche per un altro motivo poiché chi preferisce scambiare azioni quotidianamente dovrebbe mantenere un saldo attivo piuttosto elevato. Lo swing trading non ha un requisito di capitale minimo, ma per poter negoziare azioni di prezzi variabili non appena si rendono disponibili le opportunità, occorre comunque farsi trovare pronti.

Per risparmiare sulle spese di commissione è quindi consigliabile effettuare una transazione anziché più operazioni.  Non bisogna approcciarsi con leggerezza e quando si è agli inizi, consultare i migliori libri di trading online per principianti è sicuramente una buona idea.

Consigli e suggerimenti per fare trading online

Un broker facilita il trading tra i partecipanti al mercato, consentendo di acquistare e vendere azioni. Ma attenzione a individuare la figura giusta ovvero che non sia troppo dispendioso in termini di commissioni. Ma anche che sia affidabile, preparato ed eventualmente disponibile per ordini in tempo reale.

Per chi fa trading con frequenza giornaliera, anche un minuto di ritardo può essere troppo. Meglio quindi dedicare il tempo necessario alla ricerca di un broker che soddisfi tutti i requisiti.

Ciascun broker offre una piattaforma di trading. Si tratta della tecnologia per visualizzare le quotazioni di borsa, vedere i grafici, fare ricerche e soprattutto effettuare ordini. Il suggerimento? Provare varie piattaforme aprendo conti demo con vari broker.

Un modo per testare potenziali broker e mettere in pratica le proprie abilità di trading online è infatti utilizzare un conto demo o di trading virtuale. In questo secondo caso si simula l’operazione ma senza spendere soldi. Il trading online è una sfida perché comporta rischi e ricompense. Tuttavia, iniziare a fare trading è la parte più facile perché poi occorre prepararsi a eventuali perdite. Ma sempre ricordando di non scambiare più di quanto ci si potrebbe permettere.