Calcolo, aliquote aggiornate, pagamenti Imu e Tasi, compilazione F24, bollettini postali : come fare tutto online

Ecco i due passaggi da seguire prima di passare dalla cassa per il pagamento degli acconti di Tasi e Imu 2015. C'è tempo fino al 16 giugno.

Calcolo, aliquote aggiornate, pagamenti Imu e Tasi
 

Anche quest'anno c'è da fare i conto con il pagamento della prima rata di Imu e Tasi 2015. Entro il 16 giugno dovranno passare dalla cassa i contribuenti di tutti i comuni, compresi quelli dei capoluoghi di regione Ancona, Aosta, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catanzaro, Firenze, Genova, L'Aquila, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Potenza, Roma, Torino, Trento, Trieste, Venezia. L'aspetto più importante a cui fare caso sono le aliquote applicate dai comuni. Nel caso di variazioni sarà necessario rifare i calcoli per sapere quanto versare. Tra gli strumenti a disposizione per evitare di perdersi in complicate moltiplicazioni, c'è il nostro simulatore online, gratuitamente utilizzabile.

E come fare a sapere se il proprio comune ha modificato l'aliquota? Il modo più sicuro è andare di persona al proprio municipio. Quello più rapido è la consultazione del web. Il percorso da seguire, a partire dal homepage del sito del dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia, www.finanze.gov.it, è Fiscalità regionale e locale > Iuc - Imposta unica comunale (Imu-Tari-Tasi) > Regolamenti e delibere aliquote/tariffe adottati dai singoli comuni > Regolamenti e aliquote adottate dai singoli comuni ed effettuare la ricerca a partire dalle regioni, quindi le province e infine il comune in cui ricade il proprio immobile.

I codici tributi per l'Imu sono 3912 per abitazione principale e pertinenze (solo categorie catastali A/1, A/8 e A/9), solo al Comune, 3914 per terreni, solo al Comune, 3916 per aree fabbricabili, solo al Comune, 3918 per altri fabbricati, solo al Comune, 3925 per immobili a uso produttivo, gruppo catastale D, allo Stato, 3930 per immobili a uso produttivo, gruppo catastale D, al Comune. Quelli della Tasi sono 3958 per abitazione principale e pertinenze, 3959 per fabbricati rurali strumentali, 3960 per aree fabbricabili, 3961 per altri fabbricati.