Problema conti correnti e carte Postamat di Poste Italiane: migliaia di euro di addebiti sbagliati

Un errore contabile informatico ha colpito tutti i correntisti di BancoPosta che recentemente avevano eseguito un'operazione con le carte di credito Postamat.

 

Conti correnti di Poste italiane in rosso o con svariate migliaia di euro in meno. E Bancomat, postepay e carte di credito impossibili da utilizzare. Cosa è successo?

Un errore contabile informatico ha colpito tutti i correntisti di BancoPosta che avevano eseguito una operazione recentemente con le carte di credito Postamat, alcune tra le quali ricarabili e assai usate per transazioni online: in pratica si è spostata la virgola, aggiungendo due zeri in più. Per un pagamento di 200 euro, quindi, sono stati addebitati 20.000 euro.

Il problema attualmente non è stato ancora risolto e numerosi sono stati gli uffici presi d'assalto. Non solo, il call center è talmente sovraccarico di chiamate che è quasi impossibile prendere la linea per avere chiarimenti. Dal canto suo, Poste Italiane, in un comunicato ufficiale, ha provato a rassicurare i propri utenti assicurando che entro domani mattina tutto sarà a posto e che non sarà addebitato nessun interesse da pagare per i conti correnti andati in rosso per errore.

In prima linea le associazioni dei consumatori, che minacciano azioni legali per risarcimento danni se la situazione non verrà ripristinata entro le 24 ore. È la prima volta che si verifica un problema così grave a danno di conti correnti in Italia a causa di transazioni finanziarie effettuate con carta di credito.

Autore: Marcello Tansini

 

Ultimi articoli correlati: