LTE e WiMAX sono le tecnologie wireless: il primo usato per cellulari, il secondo per PC. Unirli?

Le due tecnologie wireless più recenti, WiMAX e LTE, sono in competizione diretta. Ma potrebbero anche fondersi.

 

Che differenza c’è tra WiMAX e LTE? A detta di Sean Maloney, capo del marketing di Intel, ben poca. Come riporta Punto Informatico, Maloney ha spiegato durante il Computex che le due tecnologie «andrebbero armonizzate», in quanto la competizione non favorirebbe i consumatori finali.

Il WiMAX (Wordwide Interoperability for Microwave Access) è una tecnologia che permette l’accesso a reti ti telecomunicazioni a banda larga e senza fili.

L’LTE (Long Term Evolution) è la più recente evoluzione degli standard di telefonia mobile per l’accesso mobile a banda larga, nota anche come Super 3G.

Entrambe le tecnologie utilizzano la modulazione OFDM (Orthogonal Frequency-Division Multiplexing). WiMAX e LTE sono, quindi, per certi versi, sovrapponibili e sicuramente destinati a contendersi lo stesso tipo di clientela.

La maggioranza dei protagonisti del mercato sta puntando sull’LTE, come AT&T e Verizon. Per il WiMAX, invece, si sono schierati Intel, Google, Time Warner e Sprint.

«Esiste un intero ecosistema compatibile con UMTS» ha spiegato a Punto Informatico Fabio Iaione, country manager per l’Italia di Qualcomm «che probabilmente è destinato a migrare progressivamente verso LTE. I dispositivi per WiMAX sono ancora pochi e tra gli operatori c’è meno spazio per questa tecnologia anche a causa degli investimenti già varati per il passaggio da GSM a 3G».

In altre parole, sembra che a spuntarla, alla fine, dovrà essere LTE, in quanto la tecnologia può appoggiarsi all’infrastruttura di rete 3G già presente. A meno che non si decida, appunto, di armonizzare le due tecnologie.

Autore: Pierluigi Emmulo

Ultimi articoli correlati: