Christian Castelli
a- a+

La formula per guadagnare con AdSense

La formula per guadagnare

Adsense è probabilmente il miglior modo di generare delle entrate fra le varie modalità di advertisment digitale. In quest'articolo vedremo il perché.

Innanzitutto non vi è alcun prodotto o servizio da promuovere, bensì esiste solo il vostro dominio. I requisiti sono: spazio web, un account Adsense e contenuti fortemente targetizzati. Il vostro successo con Adsense è tanto semplice quando guidare la vostra macchina o cucinare un pranzo frugale. Una volta che si è imparato a guidare la macchina diventa semplice dopo alcuni mesi guidare quotidianamente. Allo stesso modo, una volta che avrete imparato la formula Adsense e le sue variabili, non ci saranno limiti alla vostra intraprendenza.


Imparate l'arte Adsense e mettetela da parte

Non potete bruciare le tappe che vi porteranno alla via del successo. Come per ogni altra cosa nella vita, bisogna imparare a sapersi muovere. Qualsiasi cosa che una persona può sapere, è stata imparata da un maestro, da un libro, un articolo o per passaparola. dovete imparare la formula Adsense e tutte le variabili che la compongono. Ma ricordate: nessuno vi può dire come rendere un successo il vostro sito, si può solo darvi le indicazioni giuste, il resto sta a voi.

Le variabili Adsense

TT(CTR alto) + Contenuti = entrate Adsense

  • Contenuti: provate a creare contenuti con un migliaio di parole chiave;
  • CTR alto: ottimizzazione della posizione del codice Adsense;
  • TT: sta per Traffico Targetizzato.

La formula presentata è solo un problema matetatico basilare che tutti possono imparare. Usiamo non a caso il termine variabile, poiché questi elementi cambiano costantemente e voi potete controllarli completamente. Immaginatevi ora una pianta domestica e le sue variabili: luce solare, fertilizzante, acqua, ecc. Voi controllate ogni singola variabile e se ottimizzate ciascuna di esse, otterrete una pianta che crescerà sana e in fretta. Se ottimizzate ogni singola variabile della formula Adsense, allora riceverete delle entrate molto velocemente. Passiamo ad analizzare più nel dettaglio questa formula.


Contenuti Adsense

Le parole chiave sono una pessima idea, sia che paghino molto o poco. Non dovreste scegliere parole chiave che pagano molto, non per via dei troppi esperti SEO in circolazione, ma perché. le parole chiave sono troppo diffuse. Adwords è lo ying e Adsense lo yang. Parole chiave diffuse hanno un basso CTR e pagamenti bassi. Voi volete parole chiave mirate, in modo tale che solo il vostro sito mostri banner Adsense che pagano molto, non banner da 1 centesimo da qualche principiante che rientra in uno dei termini delle vostre campagne Adwords. C'è molto contenuto gratuito in rete, ma è meglio usare contenuto unico avendo in mente i motori di ricerca. Per fare ciò, assumete uno scrittore o scegliete argomenti di nicchia che vi sono familiari, in modo tale da poter scrivere i vostri propri articoli ed e-book. Non basate il vostro sito sul denaro piuttosto che sulla vostra passione.


Il CTR Adsense

La posizione ottimale dei vostri Adsense è il cuore del CTR. Ci sono quattro posizioni in una pagina web che ricevono maggiormente click:

  1. alla fine della sezione della pagina visibile senza effettuare lo scrolling;
  2. nella sidebar sinistra;
  3. nei contenuti, se interessanti e informativi;
  4. alla fine dei contenuti.

Il formato degli Adsense impatta fortemente sul CTR a seconda della posizione in cui sono ubicati. I contenitori quadrati ricevono più click, a partire da quello più grosso in ordine decrescente. Ciò che conta è che gli Adsense debbano uniformarsi al contenuto della pagina, al suo stile, solo il titolo del collegamento dovrebbe avere un colore differente rispetto al testo e all'URL. Non mettete alcun bordo, a meno che questo sia rosso o giallo, poiché attraggono maggiormente l'occhio del visitatore. Il colore dei collegamenti dovrebbe essere il medesimo dei collegamenti restanti nel sito, anche se il blu e il rosso sono i colori che funzionano meglio. Come nota finale, il CTR potrebbe quadruplicare mettendo gli Adsense sotto o a destra delle immagini.


Forte traffico targetizzato

Vi è differenza tra un traffico mirato e fortemente mirato. qualcuno che sta cercando un business online potrebbe rientrare nel traffico mirato per quest'articolo, ma qualcuno che sta cercando come agire con Adsense rientrerebbe nel traffico fortemente mirato. Il vostro CTR ne risentirà molto positivamente se riuscirete ad attirare il secondo tipo di traffico, poiché il traffico che genererete sarà perché. la gente starà cercando proprio voi. non soprendetevi se ci saranno giorni in cui il 97% dei visitatori cliccherà su un banner Adsense. Come? blog, articoli, e-book, feed RSS e traffico SERP (search engine results page). Non effettuate alcun scambio di collegamenti con altri siti a meno che questi abbiano contenuti similari ai vostri.

Per avere ulteriori consigli consultate l'articolo "Adsense Secret Tips".



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Pier Paolo
Condividi le tue opinioni su questo articolo!