Federico Riva
a- a+

La differenza fra i motori di ricerca e le directory

La conoscenza della differenza fra un motore di ricerca e una directory è fondamentale per chiunque voglia migliorare la visibilità del proprio sito o ddvisibilità del proprio sito o sei propri siti in rete.

Molto spesso, alcune directory vengono definite motori di ricerca e altre volte anche alcuni motori di ricerca vengono definite directory. La differenza principale è tecnica, ma questa differenza tecnica ha ovviamente delle ripercussioni importantissime in fase di indicizzazione (termine usato preferibilmente per i motori di ricerca) o di inserimento (termina usato preferibilmente per le directory).

 

Che cosa è una directory?

Una directory non è altro che un sito web che distingue, raccoglie e descrive altri siti web. Yahoo per esempio nasce come directory, anche se è sempre stato chiamato da molti motore di ricerca e questo perché la finalità dei motori di ricerca e delle directory è la medesima. (da qui nasce quindi la confusione).

1)      dal lato dellutente, permettere un facile reperimento dei siti utili alle sue esigenze.

2)      dal lato del cliente, fare sì che il proprio sito o i propri siti siano visibili il più possibile nel World Wide Web che conta ormai decine di miliardi di pagine e non solo, che sia visibile per delle specifiche parole-chiave o frasi-chiave e non genericamente per utenti che potrebbero anche non essere interessati ai prodotti e/ ai servizi del sito o dei siti pubblicizzati (il traffico generico non è infatti considerato più per nulla interessante, ma rappresenta spesso solo una spesa in termini di consumo di banda, di housing/hosting etc.).

Yahoo ora è sia una directory sia un motore di ricerca (i risultati vengono integrati), ma originariamente era soltanto una directory. Dmoz, o anche ODP (Open Directory Project) è forse la più famosa e rinomata directory oggi esistente. Virgilio ha una grande directory di siti e tanti altre se ne possono contare sia in Italia sia allestero. Ma qual è allora la differenza fra un motore di ricerca e una directory?

 

 

Limportanza degli editor

Posto che lo scopo come abbiamo detto poco fa è il medesimo, la differenza principale sta nel fatto che le directory sono raccolte di siti effettuate con un grande ausilio dellessere umano (denominato normalmente editore o, allinglese editor), mentre nei motori di ricerca la raccolta e lorganizzazione dei siti e delle pagine web è frutto del lavoro intelligente di software che sono normalmente detti spider, crawler o robot (vedremo meglio in seguito come essi funzionano).

Questa distinzione è fondamentale dal lato di chi vuole apparire nei risultati delle directory e dei motori di ricerca. Per apparire nei risultati di una directory è infatti necessario segnalare il proprio sito alla directory stessa (tipicamente, alla sua redazione) e richiedere che esso venga inserito. Ovviamente, visto che la directory distingue e organizza i siti web per far sì che gli utenti trovino in fretta ciò che cercano è necessario che la richiesta di inserimento del sito segua i canoni e le direttive della directory in oggetto. Per esempio è necessario badare con attenzione a scegliere la categoria giusta nella quale inserire un sito. Nel caso in cui un sito che parla di giardinaggio venga proposto in un sito che parla di bricolage è evidente che ci saranno pochissime probabilità che questo sito venga accettato. Allo stesso tempo è importante che la descrizione dia attinente e coerente con i contenuti del sito che si vuole inserire. Descrizione vaghe, imprecise o addirittura false sono il peggior biglietto da visita che si possa presentare alleditore di una directory. Il nostro consiglio è sempre quello di iscriversi in primis nella più grande directory mondiale che è appunto Dmoz ( www.dmoz.org), dove migliaia di editor gratuitamente si occupano di catalogare e censire i siti che di volta in volta sono proposti per linserimento dai proprietari. Lunico difetto di questa directory è che proprio dovuto alla volontarietà degli editor che vi lavorano non sono garantiti tempi di analisi o di inserimento come invece avviene sempre per i servizi a pagamento (lo stesso dicasi ovviamente dellindicizzazione de del posizionamento nei motori di ricerca non a pagamento o nelle sezioni non a pagamento (non pay per click). Il consiglio che possiamo dare è di fare grande attenzione a tutte le norme e TOS (Terms of Service) che sono ben spiegati sul sito di Dmoz e di non abbattersi qualora anche dopo qualche settimana il sito non sia stato inserito.

 

La qualità degli utenti delle directory

Le directory hanno normalmente meno traffico (in termini di utenti unici mensili) dei motori di ricerca e quindi hanno un pubblico potenziale inferiore rispetto ai search engine. E però bene notare che gli accessi provenienti dalle directory (per quanto inferiori di numero a quelli di un motore di ricerca) sono qualitativamente molto elevati, dal momento che lutente che raggiunge il sito inserito ha dovuto normalmente sfogliare alcune pagine della directory, prima di accedervi. Questo significa che cè maggiore intenzionalità da parte dellutente e la maggiore intenzionalità (non solo in Internet) si traduce quasi sempre in maggiore conversion rate, ovverosia in maggiore interesse nei confronti dei prodotti o dei servizi pubblicizzati nel sito.

Non deve poi essere dimenticato che le directory normalmente non contengono siti spam o di bassa qualità. Ovverosia non contengono siti che solo apparentemente possono soddisfare le esigenze dellutente e questo proprio grazie al lavoro di editino delle redazioni che vi stanno alle spalle.

 

Essere presenti nelle directory serve anche per lindicizzazione neisearch engine

Infine, ma non per importanza, è bene notare che essere presenti nelle directory è fondamentale anche per ottenere una buona indicizzazione e un buon posizionamento anche nei motori di ricerca e questo perché la maggior parte dei motori di ricerca (Google in primis), utilizzano queste directory sia come punti di partenza per spiderare il web (Google con DMOZ, per esempio), sia come termini di paragone per valutare la qualità di un sito e quindi per deciderne il posizionamento.

Concludendo questa breve sezione dedicata principalmente alle directory, mi preme quindi sottolineare quanto sia importante esservi presente. Non solo in Dmoz, ma anche in Yahoo, Virgilio, Supereva e in tutte le più diffuse directory nazionali e internazionali.

 Nellopera di inserimento, è poi altamente sconsigliabile utilizzare software che automatizzano il procedimento e questo perché vista la componente umana delle directory stesse - questi software non sono affatto visti di buon occhio e possono provocare più danni che benefici.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Graziano
Hai qualche domanda da fare?