Federico Riva
a- a+

Il ritorno dell’importanza dei contenuti; e dei contenuti aggiornati (i blog)

In questa lezione cercheremo allora di analizzare l'utilità e l'efficacia dei blog come strumenti di indicizzazione piuttosto, non concentrandoci tanto sul loro fenomeno sociale e giornalistico, quanto piuttosto cercando di mostrare il perché i blog siano indicizzati molto bene nei motori di ricerca.

A nostro parere i motivi sono molti, ma possiamo riassumerli in questi:

1)Per prima cosa, i blog sono pieni di contenuti; ai motori di ricerca piacciono i contenuti.

2)In secondo luogo, i blog sono (nella maggior parte dei casi) aggiornati spessissimo (di solito, quotidianamente) e i motori di ricerca apprezzano molto i siti aggiornati in quanto gli consentono di aggiornare a loro volta le proprie pagine.

3)I blog sono linkati da altri blog, o comunque da altri siti (secondo la pratica molto diffusa dei blogroll)

4)Questi link sono tutti naturali, nel senso che seguono un processo di crescita naturale, che contengono nomi dei link generalmente differenti e che provengono da siti ospitati su server differenti, appartenenti a diversi proprietari etc (secondo le indicazioni che abbiamo dato in merito allartificial linking in una precedente lezione).

la maggior parte delle piattaforme che ospitano blog permette infatti a qualsiasi utente di inserire i propri commenti e di partecipare attivamente all'attività editoriale del blog stesso; i blog quindi consentono quell'interazione che è invece totalmente assente dai classici portali (verticali o generalisti) dove la fruizione dei contenuti del sito avviene in maniera pressochè identica a quella di qualsiasi mass medium tradizionale.

Questa breve analisi significa dunque due cose:

1)Prima di tutto, bisogna fare in modo che i propri siti abbiano le stesse caratteristiche dei blog (dinamicità, ricchezza di contenuti, etc.

2)Inoltre è sempre una buona cosa inserire un blog nel proprio sito (qualora non strida troppo con la natura dello stesso); in questo modo non sarà affatto necessario adoperarsi affinché il sito stesso sia come un blog e sarà possibile essere indicizzati facilmente con il blog del sito che naturalmente farà conoscere anche il sito principale a chi troverà indicizzate le pagine del weblog. Chiunque amministri un sito web deve quindi essere consapevole del fatto che aggiungere un blog in una sezione del sito stesso, o aprire uno o più blog indipendenti è non tanto un modo per essere 'alla moda' quanto una strategia molto intelligente per ottenere una migliore indicizzazione e un migliore posizionamento sui motori di ricerca. Prima di attivare un blog bisogna però essere consapevoli del fatto che tutte le caratteristiche positive che abbiamo succitato decadono se non si aggiornano costantemente i contenuti del blog. E vero il fatto che, grazie ai commenti degli utenti, i blog possono essere aggiornati anche senza alcun intervento da parte dell'amministratore, ma è anche vero che, se l'amministratore del blog rimane a lungo inattivo, anche i commenti andranno poi lentamente ma inesorabilmente a scemare e lo scarso aggiornamento delle pagine dei blog provocherà un peggioramento nellindicizzazione.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Marcello
Ti è piaciuto l'articolo?