Lorenzo Pascucci
a- a+

Introduzione

Il mezzo ormai più diffuso di pubblicizzare un sito web è il banner. Nato da pochi anni è oggi il mezzo pubblicitario che riscuote più successi. Al giorno d'oggi un sito web va avanti soprattutto se non solo grazie a questi. Infatti inserire la propria pubblicità su siti web importanti può costare anche decine di milioni al mese. L'inserimento di un banner in un sito avviene principalmente in due modi: tramite lo scambio banner o i circuiti banner. Il primo è sempre gratuito, mentre i circuiti possono essere gratuiti o a pagamento. Tra i gratuiti ricordiamo Bpath, LinkExchange, Newclick ecc... e sono in maggioranza rispetto a quelli a pagamento. 

Lo scambio banner avviene tra due webmaster che decidono di inserire il banner dell'altro nel proprio sito. I circuiti banner invece funzionano in un modo differente. Ci si iscrive ad un servizio, s'inserisce il proprio banner nel server del circuito e copiano del codice html in una o più pagine del proprio sito. 

Questo codice ogni volta che viene aperta una pagina richiama un banner presente nell'archivio. Di solito c'è un rapporto (2:3 , 3:4), questo vuol dire che ogni volta che io esporrò un certo numero di banner, il mio sarà esposto quanto dice il rapporto. Per esempio 2:3 vuol dire che ogni volta che espongo 3 banner nel mio sito, il mio banner sarà esposto 2 volte in altri siti. 

I circuiti a pagamento funzionano allo stesso modo, ma non c'è un rapporto. Il webmaster paga un certo numero di esposizioni del proprio banner. Nel frattempo il suo sito espone altri banner ed ogni esposizione gli fa guadagnare un certo numero di lire.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

Ci sono 1 commenti