Redazione
a- a+

Introduzione

In questo tutorial faremo luce sull' ultimo prodotto Microsoft, Silverlight.

Cos'è Silverlight

Per esteso Windows Presentation Foundation Everywhere, Silverlight è una piattaforma volta allo sviluppo di Rich Internet Epplication (RIA), e rappresenta la principale rivale ad Adobe Flash, da anni impegnata in questa causa. Silverlight risulta molto flessibile in quanto supporta diversi linguaggi di programmazione, quali Ajax, Python e Ruby, ed è anche altamente performante per quanto riguarda la creazione di pagine web dall' elevata suggestione grafica (contenuti dinamici audio e video).

Tra i punti di forza di Silverlight vi è la possibilità di integrare ricchi contenuti multimediali in pagine strutturate in Ajax. Permette inoltre di visualizzare in tempo reale ciò che si stà creando, grazie all' anteprima istantanea. Il codice lo si può scrivere nell' ambiente Microsoft .NET nell' Extensible Application Markup Language (XAML) e lo si può poi integrare all' interno di animazioni ed effetti grafici senza preoccuparsi di cadere in fastidiosi problemi di compatibilità codice. Come sottolinea Tim Sneath, "Separando il markup XAML dal codice, Silverlight è il giusto compromesso per i designer e per i programmatori; si può infatti scegliere di integrare XAML direttamente all' interno del codice HTML della pagina, oppure di separare le due cose, per mantenere distaccate due parti differenti della stessa applicazione".

Servizi da numero uno

Silverlight, come già detto, si integra perfettamente con l' HTML e supporta la COmmon Language Runtime (CLR) di Microsoft, che per mette la creazione di applicazioni in Microsoft .NET ed, allo stesso tempo, di integrare nell' applicazioni, effetti grafici ed animazioni. Da questo straordinario mix ne scaturisce, inevitabilmente, un' ottima esperienza per il programmatore.

Silverlight permette inoltre la diffusione di contenuti multimediali in alta risoluzione, supportando la visualizzazione a tutto schermo in Partial High Definition (HD), con video a risoluzione 720p. Supporta inoltre JavaScript, Phython e Ruby (il supporto a questi ultimi 2 è stato rilasciato sotto licenzacondivisa, per permettere a sviluppatori esterni a Microsoft di migliorarne le potenzialità).

Silverlight vs Adobe: chi avrà la meglio?

La nascita di Silverlight segnerà la morte di Adobe Flash? Niente è di certo, ma la probabilità non è bassa: con Silverlight l' utente può usare XAML, usufruire di un' elevata rapidità di esecuzione, un immenso range di opzioni e personalizzazioni, varietà di linguaggi supportati, forte supporto ai contenuti multimediali, ed altro.

Certo, non mancano le critiche, quali quelle in riguardo alla non-compatibilità con Linux e con altre piattaforme diverse da Windows e Mac OS X, il che potrebbe limitarne la diffusione a macchia d' olio.

Secondo alcuni esperti degli standard del web, quali Ryan Paul di Ars Technica, Microsoft avrebbe commesso inoltre un brutto errore a servirsi dello XAML anzichè dell' esistente standard internationale, l' SVG. Ma David Betz risponde alla critica spiegando che l' utilizzo dello XAML era indispensabile per far raggiungere a Silverlight la piena compatibilità con le tecnologie .NET.

Il futuro di Silverlight

Cos' ha in serbo il futuro per Silverlight? Microsoft ha annunciato di voler, quanto prima, mettere a disposizione le sue API, per permetterne l' integrazione nei principali motori di ricerca, in Visual Earth, nei client di messaggistica istantanea ed in altri software sotto licenze non del tutto libere, ma comunque piuttosto flessibili.

Ciò che si prevede, inoltre, è che Microsoft farà essa stessa da servizio di hosting per i files multimediali delle applicazioni sviluppate in Silverlight. Ciò aprirà dunque la strada ad applicazioni basate su video ad alta definizione, che richiederebbero ai webmasters ingenti spese riguardanti servers e banda larga, che verranno così, invece, scongiurate. Chiunque potrà dunque usufruire della distribuzione dei probpri video in HD, a 700 kbps, senza costi di affitto server, per un massimo di 1 milione di minuti di streaming al mese.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Lorenzo
Hai qualche domanda da fare?