Colorare una fotografia in bianco e nero

In questo tutorial vedremo come colorare una fotografia bianco e nero. E' richiesta una conoscenza degli strumenti base ed una certa padronanza del Photoshop. 

Si tenga presente che una foto colorata con molta probabilità non raggiungerà mai la quantità di colori e di sfumature di una foto a colori, pertanto invito a non avere troppe pretese ;) Cominciamo subito:

La foto che segue è l'originale da colorare. Puoi utilizzare anche una foto diversa, l'importante è, dopo aver aperto l'originale in photoshop, eseguire un duplicato dell'immagine e lavorare sulla copia al fine di evitare salvataggi involontari sulla foto di origine.


Con gli strumenti di selezione cominciamo col selezionare le singole aree aventi colori differenti. Nel mio caso, con lo strumento selezione punto punto seleziono la facciata dell'edificio escludendo le finestre ed altri oggetti che avranno sicuramente colore differente.


Una volta terminata la selezione dell'edificio mi salvo la selezione attraverso il comando Select/Save Selection (Selezione/Salva selezione) ed imposto il nome


Dopo aver premuto OK la selezione salvata appare nella paletta dei Canali con il nome impostato.

Per il moento non procedo ancora alla colorazione, premo CTRL + D per eliminare la selezione precedente e seleziono un nuovo elemento della fotografia, nel mio caso le scale

E come nel caso precedente salvo la selezione

Procedo di questo passo per ogni elemento importate e di una certa dimensione presente nella fotografia. Invito a salvare dopo ogni selezione il file in formato PSD, in tal modo, se si dovessero verificare errori, non perdiamo il lavoro svolto fin ora. Nel formato PSD, infatti, le selezioni vengono memorizzate per i futuri utilizzi.

Una volta terminate le selezioni principali posso procedere con la colorazione. Dalla paletta dei Canali carico la selezione "Struttura_Edificio", per fare ciò è sufficiente premere CTRL e tenendolo premuto fare clic con il tasto sinistro del mouse sulla relativa selezione nella paletta dei canali.
Dal menù Immage/Adjustments (Immagine/Regolazioni) clicco su Variations (Variazioni). Si apre una finestra che ci permette di colorare la selezione.

Come funziona questo filtro? In alto sono rappresentate due immagini, rispettivamente l'originale e quella attuale secondo le modifiche apportate. Possiamo ripristinare l'originale semplicemente cliccando sull'immagine che la rappresenta. Possiamo scegliere cosa colorare: le ombre, i toni medi, i toni luminosi o saturare l'immagine e possiamo scegliere la quantità di colore da aggiungere. Nell'area centrale abbiamo 7 immagini attraverso le quali possiamo aggiungere il verde, il giallo, il ciano, il rosso, il blu ed il magenta, l'immagine al centro rappresenta l'immagine attuale. Se aggiungiamo un punto di ciano e subito dopo aggiungiamo un punto di rosso, le due azioni si annullano. Se aggiungiamo un punto di verde e subito dopo aggingiamo un punto di magenta le due azioni si annullano comunque. Praticamente il verde è il complementare del magenta, il giallo è complementare del blu ed il ciano è complementare del rosso. Dalla finestra a destra, infine, possiamo schiarire o scurire la selezione. Consiglio di effettuare varie prove al fine di ottenere il risultato desiderato.
Proseguiamo con questo comando per ogni selezione salvata in precedenza.

Effettuiamo qualche ritocco dei colori (sbavature, piccoli dettagli, variazioni di colore all'interno della selezione, ombre, riflessi) con il pennello in modalità Colore. Cambiando la dimensione del pennello, la forma e l'opacita possiamo rendere più reali le sfumature dei colori.

Una volta terminato il lavoro possiamo ottenere qualcosa del genere. Da notare come con il pennello in modalità "colore" sono state ottenute le varie tonalità di verde per gli alberi.

Ritoccatti tutti i dettagli possiamo procedere col saturare i colori attraverso il comando Image/Adjustments - Hue/Saturation. Consiglio di non saturare i colori in modo eccessivo.

Creiamo un duplicato della fotografia

ed applichiamo ad esso lo Smart Blur (Filtri/Sfocatura/Smart Blur)

e cerchiamo valori tali da amalgamare i colori (non eccessivamente)

Premiamo OK ed abbassiamo l'opacità (nel mio caso al 35%) del livello duplicato.

con lo stumento gomma eliminiamo eventuali aree in cui i dettagli sono andati eccessivamente persi. Nel mio caso ho ottenuto questo risultato.

Come detto la resa finale non è effettivamente quella di una foto a colori, di certo miracoli non si possono fare. Si potrebbero però considerare altri fattori che potrebbero rendere la colorazione più realistica. Potremmo ad esempio considerare la direzione della luce, la foschia, ed essere così precisi da colorare anche dettagli piccolissimi. Più saremo precisi e pignoli, più il risultato, ovviamente, sarà soddisfacente. Buon lavoro!



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Francesco
Hai dubbi su questo articolo?