Paolo De Feo
a- a+

Filtri Photoshop CS5: texture, video, digimarc, fuoco prospettico

Vediamo caratteristiche e novità dei filtri di Photoshop CS5.

Eccoci arrivati all’ultima puntata dedicata ai filtri di Adobe Photoshop. In questo articolo esamineremo i menu filtri dedicati ad operazioni particolari, quali la creazione di effetti personalizzati, la memorizzazione di informazioni di copyright sulle fotografie e l’uso per progetti video.

Menu filtri “Texture”

Il set di filtri “Texture” dona alle immagini un maggiore profondità visiva.  È tra gli strumenti più usati dagli utenti:  gli effetti incrinatura, granulosità, mosaico e vetro colorato sono molto familiari a chi ritocca immagini.

Menu filtri “Video”

Il menu filtri “Video” di Adobe Photoshop viene utilizzato per apportare piccole modifiche alle sequenze in movimento. È composto da due sottomenu: Togli interlacciato e Colori NTSC. L’opzione “Togli interlacciato” elimina le linee pari o dispari rinvenute. “Colori NTSC” opera per effettuare una correzione colore e delimitare solo le frequenze cromatiche adatte per la riproduzione in TV.

Menu filtri “Altro”

Il menu “Altro” permette al designer di creare filtri fotografici ed effetti personalizzati. Consente inoltre di modificare maschere immagine ed eseguire regolazioni colore tramite selezioni.

Menu filtri “Digimarc”

“Digimarc” è usato per applicare e memorizzare i dati di copyright di un’immagine.

Menu filtri “Fuoco prospettico”

L’opzione “Fuoco prospettico” consente di regolare e mantenere la corretta prospettiva durante la modifica di immagini contenenti prospetti multipli, come le classiche facciate di un edificio.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Redazione
Ti interessano altri articoli su questo argomento?
Chiedi alla nostra Redazione!