Lorenzo Tansini
a- a+

Google Drive: guida

Vediamo come fare ad utilizzare Google Drive, il nuovo servizio cloud di Google, sia da PC o MAC che da dispositivi Android.

Google ha da poco lanciato Google Drive, si tratta di un servizio cloud per condividere, archiviare e modificare i propri file da qualunque dispositivo collegato via internet.

Google Drive è la risposta di Google ai servizi cloud come ad esempio iCloud di Apple o DropBox.
Attualmente Google Drive è disponibile per PC, MAC, dispositivi mobile con sistema operativo Android e presto arriverà anche per iPhone ed iPad.

In pratica Google ha trasformato il servizio Google Docs sostituendolo in Google Drive, anche se Google Docs (Google Documenti) continuerà ad esistere supportato dal nuovo Google Drive.
Lo spazio gratuito che Google offre per archiviare e condividere i file è di 5 GB, tale spazio è comunque aumentabile acquistando 25 GB supplementari a 2,49 dollari al mese oppure acquistando un pacchetto di 100 GB per un anno a 4,99 dollari al mese o poco meno di 60 dollari all'anno. Se per voi non è ancora sufficiente potete anche aggiungere 200 GB per 9,99 dollari al mese, 400 GB per 19,99 dollari al mese, 1 TB per 49,99 dollari/mese fino ad arrivare ad un massimo di 16 TB per 799,99 dollari al mese.

Vediamo come fare a utilizzare Google Drive sia da PC che da smartphone o tablet Android.

Per utilizzare Google Drive dal PC o da un MAC basta connettersi alla pagina web del servizio e accedere tramite il proprio account di Google. A questo punto, se è il primo accesso a Google Drive, vi viene richiesto di cliccare su "Notify me" per richiedere a Google di attivare il servizio e di avvisarci via email quando sarà pronto.

Una volta che Google avrà attivato il vostro account all'utilizzo di Google Drive potrete fare archiviare o condividere (share) via web i file che preferite.
I file che caricate su Google Drive saranno automaticamente disponibili in tutti i servizi di Google: potrete utilizzarli come allegati di posta elettronica in Gmail senza doverli ricaricare, oppure potrete utilizzarli in Google+ e condividerli con le vostre cerchie di amici. Ogni modifica apportata ai vostri file sarà automaticamente sincronizzata per tutti i vostri dispositivi.
E' possibile scegliere chi avrà l'accesso o il permesso di scaricare i file da noi condivisi, così come è possibile tenere traccia di ogni modifica fatta ad un vostro file con la possibilità di poter tornare sempre indietro se avete sbagliato a modificarlo.
Molte estensioni di file sono direttamente apribili via web browser da Google Drive, come ad esempio file zip, e quindi potrete fare a meno di scaricarli ogni volta sul vostro PC per aprirli.
Inoltre Google garantisce un potente servizio di ricerca che vi permetterà di trovare nel modo più breve possibile il file che cercate.
Google Drive è anche disponibile come applicazione scaricabile per PC, MAC e prossimamente Linux.

Google ha anche lanciato l'applicazione Google Drive per dispositivi Android, la quale è scaricabile gratuitamente da Google Play. L'app è scaricabile su dispositivi dotati di sistema operativo Android superiore alla versione 2.1.
All'apertura dell'app vi troverete davanti un menù con più opzioni: tramite il tasto "I miei File" è possibile accedere ai vostri file caricati su Google Drive o Google Documenti (Docs), ed oltre a poter aprire i file potete decidere direttamente da lì se condividerli e con chi condividerli. Gli altri "tasti" del menù sono: "Condivisi con me" per visualizzare tutti i file condivisi, "Speciali" per visualizzare tutti i file contrassegnati come Speciali, "Recenti" per vedere quali sono i file modificati o caricati più di recente, "Offline" per vedere quali sono i file a cui avete autorizzato l'accesso e la modifica anche offline.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

Ci sono 2 commenti
Anonimo
E' tutto qui? Ti sembra che questa si possa chiamare "GUIDA". Io mi vergognerei a pubblicarlo

Anonimo
certo che chiamare questa "guida" è davvero pretenzioso. Potresti per lo meno spiegare nel dettaglio come si uitilizzano alcune funzioni del prodotto che non sono certamente intuitive come sembrerebbe, es la configurazione della schermata iniziale, che contiene un gran casino di files....