Introduzione al Registro di Sistema

I motivi per cui, ogni giorno, moltissimi utenti visitano il sito ufficiale della Microsoft possono essere disparati; ma la stragrande maggioranza di coloro i quali possiedono un computer con Sistema Operativo Windows entrano nel sito per cercare e scaricare delle "toppe" per il proprio SO. Si, si tratta proprio di toppe, in inglese chiamate patch.
Nonostante sul mercato la Microsoft spadroneggia, molti dei suoi prodotti, tra cui le versioni ME e XP presentano delle gravi falle che sono ripristinabili con l' installazione delle suddette patch. C'è da dire che molti, moltissimi, sono in grado di fronteggiare queste falle che si presentano (crash, rallentamenti di memoria, renderlo molto lento o molto veloce, configurazioni particolari ecc...). Il tutto lo si ottiene manipolando il Registro di Sistema. Esso non è una unitè fisica, (hardware) ma intangibile (software).
Tutte le operazioni che si compiono con il nostro pc (installazione di programmi, navigazione siti internet, account di posta elettronica, configurazioni particolari ecc...) vengono memorizzate, ripeto tutte, nel Registro di Sistema. Si pensi ad esso come una sorta di archivio che "registra" qualunque operazione si compia.
Nella vecchia versione di Windows, la 3.X, queste informazioni erano memorizzate in files con estensione ".ini".
I suddetti files erano: win.ini, system.ini e control.ini.
Questi 3 files sono ancora presenti nelle versioni 9x ed NT; servono per fare "girare" le vecchie applicazioni.Nei sistemi operativi 95, 98, ME, 2000, XP ed NT tutte queste informazioni sono contenute e salvate nel Registro di Sistema. Per dare una prima occhiata, ma non toccate nulla al momento!, procedere in questo modo:
START >> ESEGUI nella wizard che appare, digitare nella text-box:
regedit oppure regedit.exe. È la stessa cosa. La figura sottostante illustra il passaggio precedente:
Wizard del Registro di Sistema

La figura seguente, invece, ? la schermata successiva dopo che si ? scritto "regedit":

Seconda schermata del Registro di Sistema

Ovviamente ho inserito una parte di tutta la schermata che appare; è la parte più importante. Avremo modo di analizzare tutta la finestra durante il corso.
N.B: quello che durante il corso verrà proposto, non è detto che vada bene per tutti i pc; questa è una precisazione che è giusto fare. Se uno possiede Win XP Pro, con IE 5.5, avrà una configurazione di Registro di Sistema diversa da un utente che ha Win XP Pro ma con IE 6.0; altrettanto dicasi per le SP. Cosa molto importante: non esiste un Registro di sistema uguale tra due pc!! Procedete con molta cautela.
È corretto dire, per non spaventarvi molto, che se è stata modificata qualche "chiave" e notate anomalie di funzionamento dopo la modifica apportata, si può procedere in questo modo: N.B: Per chi possiede win 95 o 98
START >> CHIUDI SESSIONE >> Selezionare RIAVVIA IL SISTEMA IN MODALITA' MS-DOS dopo premere OK
Passare alla directory di Windows; se avere installato il SO in C:, digitare:
cd c: windows
oppure sostituire la lettera del vostro HD con quella dell' esempio (c: in questo caso)
a questo punto digitare al prompt dei comandi DOS:
c: scanreg /restore
dopodichè riavviare il computer. Cosa è stato fatto con questa operazione?
Il riavvio del pc non fa altro che andare a "riprendere" la configurazione corrispondente all' ultimo avvio corretto del Sistema. Ecco quindi il "restore".
Coloro i quali hanno, invece, la versione del SO dal Win 2000 in poi, si consiglia di fare un backup (copia) del Registro di Sistema; in questo caso, se qualcosa non dovesse funzionare bene, si può "importare" l'ultima versione del Registro, dopo che sono state apportate delle modifiche ad esso. Procedere in questo modo:
START >> ESEGUI e digitare: regedit
alla successiva schermata che appare la seconda immagine più su riportata, fare click su File e dal menu a tendina selezionare Esporta... apparirà la seguente schermata: (ho preso le parti che più interessano dell' immagine)

Terza schermata del Registro di Sistema

Vedete scritto sulla barra del titolo "Esporta file del Registro di Sistema"; scegliete dove si vuole salvare il file. Successivamente si deve dare un nome allo stesso, come in questa figura:

Quarta schermata del Registro di Sistema

dove è scritto Nome file: scrivete un nome identificativo per il file;
dove è scritto Salva come: non cambiare il nome dell' estensione!

Dopo qualche minuto, nella posizione scelta, si sarà creato un file ".reg"
Per importare il Registro di Sistema, procedere con l' operazione contraria:
START >> ESEGUI e digitare: regedit
fare click su File e dal menu a tendina selezionare Importa...
alla successiva schermata, trovare il file ".reg" precedentemente salvato e dare OK.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Redazione
Condividi le tue opinioni su questo articolo!