Marcello Tansini
a- a+

Arrivano i domini .name

Nella giungla delle estensioni dei nomi di dominio si aggiunge la nuova possibilità del dominio .name

Nella giungla delle estensioni dei nomi di dominio disponibili per la registrazione, si aggiunge una nuova possibilità: registrare il proprio nome e cognome attraverso il nuovo suffisso .name

Non se ne è parlato molto finora in Italia, forse perchè la registrazione libera non è ancora iniziata.

Infatti, per il momento, è stata avviata solo una fase di pre-registrazione, riservata per il nostro Paese ad un unico provider, Aruba.it.

Infatti, il noto hosting provider di Arezzo ha ricevuto dalla Authority competente americana per i domini .name ( www.nic.name )l'esclusiva di poter gestire la pre-registrazione di questi nuovi domini in Italia.

Pre-registrazione che si concluderà definitivamente, stando ai comunicati stampa emessi finora, a Marzo 2002

Entrando nei dettagli il dominio .name avrà una struttura rigida, per evitare possibili problemi con nomi e cognomi uguali, cercando in questo modo di preservare il diritto di ogni persona fisica di poter acquistare un dominio con il proprio nome e cognome.

Dovrà essere composto obbligatoriamente da tre parti:

-nome.cognome.suffisso name (ad esempio, rossi.maria.name)

Ma, la cosa più interessante ed innovativa di questo nuovo dominio è senza dubbio l'indirizzo di posta ad esso assegnato che sarà del tipo:

nome@cognome.name

Avete capito bene, non sarà identico al nome di dominio, ma cambierà leggermente.

Proprio questo fatto, rende l'estensione .name interessante: infatti, se tale dominio prenderà piede, non ci si dovrà più ricordare difficili e lunghi indirizzi e-mail, ma sarà sufficiente, per inviare una mail, il nome e il cognome di quel determinato nostro amico e collega con l'aggiunta del suffisso .name, assolutamente intuitivo anche in italiano.

Per il resto, non crediamo molto nell'importanza di avere un dominio personale, per poter costruire, come alcuni dicono, una sorta di propria "casa virtuale nel web"

Nel web è importante comunicare, ma solo cose interessanti per più persone, altrimenti si rischia solamente di alimentare la confusione, rischiando di far perdere a tutti i navigatori le informazioni davvero importanti.

Forse, sarebbe stato più interessante, permettere la registrazione del solo indirizzo e-mail, creando finalmente un database universale ed esaustivo di indirizzi mail delle persone fisiche che usano il Web (con tutti i possibili filtri antispam e rispettando i criteri della privacy)



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Sara
Hai dubbi su questo articolo?