Barninga Z
a- a+

Gli operatori: assegnamento

Assegnamento 

L'operatore di assegnamento per eccellenza è l'uguale ("="), che assegna alla variabile alla propria sinistra il risultato dell'espressione alla propria destra. Data l'intuitività del suo significato ed utilizzo, non è il caso di dilungarsi su di esso: vale piuttosto la pena di considerarne l'utilizzo combinato con operatori aritmetici. 

In tutti i casi in cui vi sia un'espressione del tipo 

a = a + b;

in cui, cioè, la variabile a sinistra dell'uguale compaia anche nell'espressione che gli sta a destra, è possibile utilizzare una forma abbreviata che si esprime "componendo" l'operatore di assegnamento con l'uguale e l'operatore dell'espressione. Si parla allora di operatori di assegnamento composti, in contrapposizione all'operatore di assegnamento semplice (il segno di uguale). Come al solito un esempio è più chiaro di qualunque spiegazione; l'espressione riportata poco sopra diventa: 

a += b;

Formalizzando il tutto, un assegnamento del tipo 

variabile = variabile operatore espressione

può essere scritta (ma non si è obbligati a farlo) 

variabile operatore = espressione

Ecco l'elenco di tutti gli operatori di assegnamento composti: 

+=  -=  *=  /=  %=  >>=  <<=  &=  ^=  |=

Essi consentono di ottenere espressioni forse un po' criptiche, ma sicuramente assai concise. 

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Marcello
Ti è piaciuto l'articolo?