Lorenzo Tansini
a- a+

Web App: come programmare in javascript con applicazione Mozilla

Che cos'è il Web App Project? Quali sono i vantaggi delle web app? Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Le app (applicazioni) hanno riscosso un enorme successo nell'ultimo periodo ed il futuro passa attraverso le applicazioni.
Mozilla ha avviato il Web App Project rilasciando una serie di utility e documenti per costruire e progettare nuove applicazioni web secondo quelli che sono i canoni del progetto.

Il vantaggio delle web app risiede nella compatibilità totale, infatti non servono diverse applicazioni per diversi sistemi operativi, ce n'è una unica che non richiede installazione perchè le App girano direttamente sul browser.
Le applicazioni saranno compatibili anche per i telefoni (smartphone), è giusto parlare quindi di web app universali in grado di funzionare ovunque ci sia il web browser. L'unico linguaggio usato per la programmazione delle applicazioni sarà Javascript. I produttori di applicazioni non dovranno più produrre varie versioni della stessa applicazione, ne basterà solo una. Questo comporterà un notevole vantaggio in costi di sviluppo, produzione e di tempo risparmiato.

Il plugin attraverso cui vengono avviate ("installate") e gestite le web app è compatibile sia con Firefox che con Chrome. Mozilla ha poi rilasciato un'utility, per gli sviluppatori, in grado di Validare le applicazioni, per vedere se all'interno di esse ci sono errori o se sono pronte per essere rilasciate.

Le applicazioni potranno essere distribuite direttamente dallo sviluppatore, in appositi store o in directory. Come ad esempio questa galleria (directory) di web app gestita dagli sviluppatori di Mozilla. Se siete interessati a creare uno Store ecco la documentazione da cui potete partire.

Tra gli obiettivi per il futuro Mozilla conta di migliorare l'integrazione tra browser ed applicazioni, sincronizzare le app anche per dispositivi mobili ed introdurre un supporto per i widget e notifiche per vivacizzare le app.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Redazione
Condividi le tue opinioni su questo articolo!