Ingegna
a- a+

La gestione degli eventi

Nelle precedenti lezioni abbiamo analizzato le basi della programmazione JavaScript per avere almeno una minima idea di ciò che stiamo per affrontare (mi riferisco agli esempi pratici che state tanto aspettando!!!), in particolare abbiamo accennato agli eventi, dicendo che sono le azioni compiute da un utente, come ad esempio: la pressione del mouse, il passaggio da una finestra a un’altra o il “cambio di focus”.

Non vi spaventate…il termine focus è molto usato da noi “informatici” J…il focus rappresenta l’oggetto che possiede in un preciso istante il controllo da parte di un software o del sistema operativo, in pratica rappresenta l’oggetto che è in esecuzione rispetto a tutti gli altri.

Vi mostro adesso ad un esempio che chiarisca le idee: molti di voi useranno, come sistema operativo, il Windows, vi sarà capitato molto spesso di passare da un software ad un altro usando la barra delle applicazioni; mentre tutti i programmi stanno funzionando la nostra attenzione è rivolta al programma in primo piano e, se decidiamo di utilizzarne un altro, premiamo il relativo pulsante e sullo schermo apparirà ciò che desideravamo, la sua interfaccia; abbiamo fatto così un cambio di focus.

Grazie alle scelte fatte dall’utente il focus passa dal programma in primo piano  al successivo.

Ora che abbiamo chiarito il concetto passiamo ad un esempio che ci tocca più da vicino in questo contesto: una pagina web. Essa è costituita da vari oggetti (pulsanti, elenchi di scelta, immagini….): l’utente effettua l’operazione all’interno della pagina, passando con il mouse (o con la tastiera) da un oggetto all’altro, trasferendo quindi il “focus” da un oggetto all’altro.

Adesso che abbiamo chiarito il significato di focus possiamo anche semplificare la definizione di evento: un evento è l’azione che l’utente esegue sull’oggetto detentore del focus (pulsante, immagine…).

Per ogni evento esiste un gestore degli eventi paragonabile ad un puntatore che descrive l’evento stesso. Grazie al gestore degli eventi è possibile scrivere gli script per eseguire le operazioni quando l’utente scatena l’evento.

Per  rappresentare un gestore di eventi utilizziamo una parola chiave costituita dal prefisso on e dal nome dell’evento stesso.

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Graziano
Hai qualche domanda da fare?