Luigi Arlotta
a- a+

Il Tipo Boolean

In tutti i linguaggi di programmazione, e quindi anche in Java esiste un tipo di dato che può assumere soltanto due valori: true e false (vero e falso). La dichiarazione ed inizializzazione di una variabile booleana avviene tramite un'istruzione analoga a quella trattata nel caso dei tipi di dati numerici:

boolean nomeVariabile = ValoreBooleano;

dove boolean indica il tipo della variabile chiamata nomeVariabile, mentre ValoreBooleano deve essere sostituito con uno dei due valori che la variabile può assumere: true o false. Anche in questo caso le istruzioni di dichiarazione e di inizializzazione possono essere separate:

boolean nomeVariabile;
nomeVariabile = ValoreBooleano;

sempre con il vincolo che la variabile non venga utilizzata prima di essere inizializzata.

Per quanto semplice, questo tipo di dato riveste un'importanza fondamentale in informatica. E' infatti attraverso il tipo booleano che è possibile valutare un'espressione attribuendole un valore vero o falso, ed è in base a questo genere di valutazioni che si definisce il flusso logico di un programma. Torneremo su questo argomento nei capitoli successivi.

Gli operatori di confronto messi a disposizione dal linguaggio Java, ed in genere da tutti i moderni linguaggi di programmazione sono riportati in tab.3.5.1 secondo la sintassi Java.

= = Uguale a
> Maggiore di
< Minore di
!= Diverso da
>= Maggiore o uguale a
<= Minore o uguale a
Tab.3.5.1: Operatori di confronto


il seguente esempio valuta alcune espressioni booleane restituendo come output dei valori booleano a seconda che le espressioni vengano ritenute valide o meno.

int int1 = 7;
String str1 = new String ("Una stringa qualsiasi");
System.out.println (int1 > 10);
System.out.println (int1 <= 7);
System.out.println (str1.equals("Una stringa qualsiasi"));

ogni espressione booleana restituisce un valore di tipo boolean. Nel nostro caso l'output sarà false per la prima operazione di confronto e true per le altre due.

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Lorenzo
Hai qualche domanda da fare?