Paolo De Feo
a- a+

Posso usare HTML5 oggi? Ecco come iniziare a programmare con lo standard del futuro

A che punto è HTML5? E' già possibile utilizzarlo per programmare? Riassunto novità introdotte.

Creare siti web basandosi in esclusiva sul linguaggio di markup HTML5 è opportuno e consigliabile oggi? Questa è una domanda che si pongono molti sviluppatori web, e alla quale cercano di dare una risposta concreta giorno dopo giorno. Il linguaggio di markup HTML5 è ancora in fase di definizione da parte del W3C (sarà standard nel 2014): tuttavia, il suo utilizzo ha superato da qualche tempo la fase embrionale pura. Le prime sperimentazioni concrete e realizzazioni cominciano a farsi vive, in combinazione con quello che sarà la seconda colonna portante del web design futuro: i fogli di stile CSS3.

Per l’uno e per l’altro ci sono ancora alcune “sbavature” e incompatibilità tecniche da sistemare, ma i vantaggi d’utilizzo sono considerevoli. In primo luogo l’utilizzo della marcatura HTML5 permette di strutturare la pagina web in modo ordinato  e semantico. I tag di nuova introduzione (come header, article, nav e footer) permettono di assegnare ad ogni porzione di pagina una valenza/ruolo specifici.

Questo si traduce in una codifica chiara e pulita che consente anche di determinare il “valore” dei contenuti stessi.

Non dobbiamo poi dimenticare altre importanti novità introdotte. In particolare:

  • nuovi tag per il controllo di elementi multimediali (<audio> e <video>);
  • nuovo standard di visualizzazione video alternativo ad Adobe Flash Player;
  • possibilità di creare animazioni vettoriali tramite canvas;
  • nuovo sistema di gestione cookies, noto come WebStorage;
  • implementazione della geolocalizzazione.

Ma come risponde la community di web developer al galoppare di queste tecnologie? L’interesse è positivo ed è focalizzato anche ad un livello abbastanza elevato. Un esempio su tutti? I nuovi temi grafici HTML5 e CSS3 per WordPress, tra i prodotti più ricercati per la realizzazione di progetti web di ogni dimensione.

In definitiva, oggi conviene cominciare a sondare tutta la potenza e i benefici dati da questo linguaggio, immettendosi man mano nella catena di produzione definitiva che permetterà di adottarlo come standard finale.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Francesco
Hai dubbi su questo articolo?