Antonio Feliziani
a- a+

Concetti base della tecnologia ASP.NET

Le pagine Web Form vengono generate con la tecnologia ASP.NET. ASP.NET è una piattaforma Web unificata che fornisce tutti i servizi necessari agli sviluppatori per generare applicazioni aziendali.

Poiché ASP.NET si basa a sua volta su .NET Framework, l'intero framework è disponibile per qualsiasi applicazione ASP.NET. È possibile creare le applicazioni in qualsiasi linguaggio compatibile con il Common Language Runtime, compresi Microsoft Visual Basic, Visual C# e JScript .NET. Nelle sezioni riportate di seguito viene fornita una panoramica delle funzionalità offerte da ASP.NET.

 

Framework di pagine ASP.NET e pagine Web Form

Il framework di pagine ASP.NET è un framework di programmazione che viene eseguito su un server Web per creare e gestire in modo dinamico le pagine Web Form. In Visual Studio i Web Form forniscono una finestra di progettazione dei form, un editor, controlli e capacità di debug, il cui utilizzo integrato consente di generare in modo rapido interfacce utente programmabili e basate su server per browser e periferiche client Web.

Le pagine Web Form vengono eseguite su qualsiasi browser o periferica client. È tuttavia possibile progettare la pagina Web Form in modo che venga eseguita su un browser specifico, quale Microsoft® Internet Explorer 5, e si avvalga delle funzionalità di una periferica client o un browser specifico. ASP.NET supporta controlli mobili per periferiche abilitate per il Web, quali telefoni cellulari, computer portatili e PDA (Personal Digital Assistant).

Il framework di pagine ASP.NET crea un'astrazione dell'interazione Web client-server tradizionale in modo da consentire agli sviluppatori di programmare l'applicazione utilizzando strumenti e metodi di sviluppo tradizionali che supportano lo sviluppo rapido di applicazioni (RAD) e la programmazione orientata a oggetti (OOP).

All'interno delle pagine Web Form è possibile operare su elementi HTML utilizzando proprietà, metodi ed eventi. Il framework di pagine ASP.NET elimina i dettagli implementativi relativi alla separazione di client e server intrinseca alle applicazioni basate su Web, presentando un modello unificato per rispondere agli eventi del client nel codice eseguito sul server. Il framework gestisce inoltre automaticamente lo stato di una pagina e i relativi controlli durante il ciclo di elaborazione della pagina.

Il framework di pagine ASP.NET e le pagine Web Form supportano inoltre controlli server che consentono di incapsulare le funzionalità comuni dell'interfaccia utente in controlli di facile utilizzo e riutilizzabili.

In ASP.NET sono supportati i servizi Web XML. Un servizio Web XML è un componente contenente le funzionalità aziendali esposte mediante i protocolli Internet. Un servizio Web XML consente alle applicazioni di scambiare informazioni con le applicazioni basate sul Web utilizzando standard di messaggistica quali HTTP e XML per il trasferimento dei dati attraverso i firewall. I servizi Web XML non sono vincolati a una particolare tecnologia di componenti o convenzione di chiamata degli oggetti. Di conseguenza, ai servizi Web XML può quindi accedere qualsiasi programma, indipendentemente dal linguaggio in cui è stato scritto, dal modello di componenti utilizzato e dal sistema operativo con cui viene eseguito.

 

Funzionalità di gestione dello stato

In ASP.NET sono disponibili funzionalità di gestione dello stato intrinseche che consentono di salvare e gestire informazioni specifiche delle applicazioni, specifiche delle sessioni e definite dagli sviluppatori. Queste informazioni possono essere indipendenti da qualsiasi controllo della pagina e possono essere condivise tra le pagine, come nel caso di informazioni sui clienti o del contenuto di un carrello della spesa.

In ASP.NET sono disponibili funzionalità di gestione dello stato distribuite. È possibile creare più istanze della stessa applicazione su un singolo computer o su diversi computer.

Eventi delle applicazioni

ASP.NET consente di includere il codice di gestione degli eventi a livello delle applicazioni nel file facoltativo global.asax. È possibile utilizzare gli eventi delle applicazioni per gestire le informazioni delle applicazioni ed eseguire in modo ordinato le attività di pulitura e avvio delle applicazioni.

 

Compilazione

Tutto il codice ASP.NET, inclusi gli script server, viene compilato, in modo da fornire, tra gli altri vantaggi, una tipizzazione forte, l'ottimizzazione delle prestazioni e l'associazione anticipata. Una volta compilato il codice, il runtime compila ulteriormente ASP.NET in codice nativo, fornendo un livello di prestazioni più elevato.

Nota   Le pagine Web Form, i servizi Web XML e i componenti vengono compilati in file di libreria a collegamento dinamico (DLL). Una volta compilati, non è necessario registrare questi file sul server Web su cui vengono eseguiti.

 

Configurazione

Le impostazioni di configurazione ASP.NET vengono memorizzate in file XML. Poiché i file XML sono file di testo ASCII, è possibile leggerli e modificarli in modo da semplificare la modifica della configurazione delle applicazioni Web. Ogni applicazione può disporre di propri file di configurazione ed è possibile estendere lo schema di configurazione in base alle specifiche esigenze.

 

Distribuzione

In Visual Studio è disponibile un meccanismo semplificato per la distribuzione delle applicazioni su server locali o remoti. È possibile installare i file copiandoli semplicemente nelle directory delle applicazioni specificate o utilizzando un progetto di distribuzione più specializzato e configurabile.

 

Protezione

Le applicazioni ASP.NET vengono eseguite nel contesto di uno speciale utente locale del server Web, denominato ASPNET, che dispone di autorizzazioni limitate. La maggiore protezione che ne consegue deriva dalle restrizioni imposte al codice dell'applicazione Web nell'accesso alle risorse e ai processi di Windows.

Con ASP.NET vengono anche forniti diversi schemi di autorizzazione e autenticazione per le applicazioni Web. È possibile rimuovere, aggiungere o sostituire questi schemi con facilità in base alle esigenze dell'applicazione.

 

Supporto per il debug

Tramite l'infrastruttura del runtime per il debug, ASP.NET fornisce un supporto del debug indipendente sia dal linguaggio sia dal computer, che può essere utilizzato sia localmente, sul server Web, sia da una postazione remota. Con il framework di pagina ASP.NET viene inoltre fornito un modello di analisi che consente di inserire messaggi di strumentazione nei form.

È possibile eseguire il debug di oggetti gestiti e non gestiti, nonché di tutti i linguaggi supportati dal Common Language Runtime e dei linguaggi script.

 

Ottimizzazione

In ASP.NET sono incorporati numerosi strumenti e funzionalità che consentono di progettare e implementare applicazioni Web a elevate prestazioni. Tali funzionalità comprendono:

  • Un modello di processo migliorato sulla tecnologia ASP.
  • Compilazione e memorizzazione automatiche sul server delle pagine richieste.
  • Contatori delle prestazioni specifici di ASP.NET.
  • Strumenti di verifica delle applicazioni Web.

ASP.NET consente di creare applicazioni Web che soddisfino le esigenze di elaborazione simultanea di una grande quantità di richieste.

 

Supporto dei contatori delle prestazioni

Il contatore delle prestazioni rappresenta il meccanismo con il quale Windows raccoglie i dati sulle prestazioni delle varie risorse di sistema. In ASP.NET sono supportati due gruppi di contatori delle prestazioni accessibili alle applicazioni:

  • Il gruppo dei contatori delle prestazioni di sistema ASP.NET.
  • Il gruppo dei contatori delle prestazioni delle applicazioni ASP.NET.

Il gruppo di sistema ASP.NET è accessibile mediante l'applicazione Performance Monitor (PerfMon.exe) nell'oggetto contatore delle prestazioni di sistema ASP.NET, mentre il gruppo delle applicazioni ASP.NET è accessibile mediante l'oggetto contatore delle prestazioni delle applicazioni ASP.NET. In ASP.NET è inoltre supportata la creazione di contatori delle prestazioni personalizzati.



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Luca
Ti è piaciuto l'articolo?