Luigi Arlotta
a- a+

Tipi di Dati

Per dichiarare una variabile è sufficiente scegliere un nome con cui la variabile possa essere identificata, quindi inizializzarla. Non è necessario, come avviene per altri linguaggi di programmazione dichiarare il tipo della variabile. PHP è in grado di dedurre il tipo di una variabile dal valore con cui quest'ultima viene inizializzata. Ad esempio, se scriviamo:

$var1 = 7;

PHP inizializzerà una variabile di tipo intero, chiamata $var1, a cui verrà attribuito il valore 7.
Se invece scriviamo:

$var2 = "Questa è una variabile";

verrà inizializzata una variabile di tipo stringa, chiamata $var2, cui verrà assegnato il valore "Questa è una variabile".
Per quanto riguarda la scelta del nome abbiamo già indicato come procedere (cap.4). Il tipo di una variabile indica cosa la variabile dovrà rappresentare e quindi il tipo di dati che verranno in essa memorizzati. Il concetto di tipo di dato è particolarmente importante, non solo in PHP, ma in tutto il mondo dell'informatica. Generalmente si è soliti distinguere tra tipi atomici, o semplici e tipi strutturati. Anche per quanto riguarda PHP si potrebbe fare una distinzione analoga. Per ora andiamo ad elencare e descrivere i tipi semplici.

In PHP sono ammessi i seguenti tipi di dati semplici.

Integer;
Floating Point number;
String;

 

Nei prossimi capitoli analizzeremo uno ad uno questi tre tipi in dettaglio.

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Pier Paolo
Condividi le tue opinioni su questo articolo!