Michele Basso
a- a+

Accedere ad un database MySql con PHP

Questo tutorial si basa sull’utilizzo di MySql, scaricabile dall’indirizzo www.mysql.com; sono disponibili le versioni sia per sistemi unix che per windows. 

Per utililizzare un database mysql è consigliato installare phpmyadmin è un’applicazione in php che serve a gestire un database mysql; tramite questa applicazione è possibile gestire un database mysql in modo completamente automatico, senza dover conoscere per forza neanche una riga di codice. E’ comunque consigliabile conoscere le istruzioni base, che potranno essere utili in futuro. 

Ora se hai un database già pieno puoi saltare questo passaggio; se invece il tuo database è ancora vuoto impariamo a riempirlo.

Esegui questa queri da phpmyadmin:

mysql> CREATE TABLE info (
> id INT NOT NULL AUTO_INCREMENT,
> name VARCHAR (50),
> email VARCHAR (50),
> opinione VARCHAR (30),
> PRIMARY KEY (id));

In questo modo abbiamo creato una tabella all’interno del tatabase, chiamata “info”. In questa tabella abbiamo anche inserito una serie di colonne: id, nome, email, opinione. 

Ora che abbiamo dei dati nel database vediamo impariamo ad utilizzarli, richiamandoli in una pagina php. Questo è il codice completo della pagina:

/* dichiariamo alcune importanti variabili per collegarci al database */
$DBhost = "l’host del tuo database, oppure l’indirizzo IP";
$DBuser = "il tuo username";
$DBpass = "la tua password";
$DBName = "il nome del database";
$table = "info";

mysql_connect($DBhost,$DBuser,$DBpass) or die("Impossibile collegarsi al server");
@mysql_select_db("$DBName") or die("Impossibile connettersi al database $DBName"); $sqlquery = "SELECT * FROM $table WHERE opinione = 'buona'";
$result = mysql_query($sqlquery);
$number = mysql_numrows($result);

$i = 0;

if ($number < 1) {
print "

Non ci sono risultati nella tua ricerca
";
}
else {
while ($number > $i) {
$thename = mysql_result($result,$i,"name");
$theemail = mysql_result($result,$i,"email");
print "

Nome: $thename
E-Mail:
$theemail
";
$i++;
}
}
?>



Ora salviamo la pagina con estensione .php, e vediamo il risultato.

 



Ti potrebbe interessare anche

commenta la notizia

C'è 1 commento
Luca
Ti è piaciuto l'articolo?