Tfa Ordinario 2014: nuova bando. NovitÓ settimana data inizio, test, graduatoria, domande, iscrizioni Miur e Ministero Istruzione

NovitÓ per il nuovo Tfa Ordinario sia nella scorsa settimana che quelle attese per quella che inizia. Il punto della situazione aggiornato sul bando, la sua uscita, le date e le caratteristiche del nuovo TFA.

Tfa Ordinario 2014
 

Mentre è frenetico il lavoro di organizzazione per l’avvio dei corsi dei nuovi Tfa Speciali, è polemica sul Tfa Ordinario. Il sindacato FLC CGIl ha lamentato che nell'a.a. 2013/14 sono stati avviati solo i Pas, Percorsi Abilitanti Speciali destinati a docenti con determinati requisiti di servizio e che risentono di innumerevoli difficoltà nell'organizzazione, soprattutto per infanzia e primaria.

“Per quanto riguarda i Pas e i Tfa l'Amministrazione ha comunicato che il secondo ciclo di Tfa partirà successivamente al completamento dell'attivazione di tutti i corsi Pas, presumibilmente intorno al mese di dicembre 2014. Del resto, solo qualche giorno fa il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, aveva postato ‘a chi vuole sapere del # tfaordinario stiamo aspettando da dicembre il via libera sul regolamento dal MEF, dalla funzione pubblica e dal CDS. Il nuovo decreto riguarderà sia il nuovo ciclo che la valorizzazione di chi lo ha già frequentato’.

Se il bando per il II ciclo di TFA Ordinario 2014 dovesse essere emanato per la fine di febbraio, le Università dovranno predisporre i bandi entro due mesi ed iniziare con le selezioni entro la fine dell'estate in modo tale da far iniziare il tirocinio già ad inizio di settembre 2014. La selezione consisterà in un test preliminare dove ogni candidato dovrà essere rispondere a domande con risposte multiple riguardanti la propria classe di concorso, una prova scritta ed infine una prova orale.

Secondo quanto reso noto poi, quest'anno i candidati quando si iscriveranno per partecipare al Tirocinio Formativo Attivo 2014 potranno esprimere più di una sede di preferenza nella quale effettueranno le prove di selezione. Se un candidato risulterà idoneo ma nella sua Università i posti saranno esauriti potrà accedere ad una altra delle sedi di preferenza , se in questa ci saranno posti liberi, in modo tale da coprire tutti i posti vacanti.

Una volta abilitati, i candidati potranno far valere subito la propria abilitazione nella graduatoria di Istituto a differenza di quanto accaduto per i TFA svolti nell'anno 2012/2013. Non bisognerà, dunque, aspettare l'aggiornamento delle graduatorie di solito triennale che avverrà comunque quest'estate. Il problema ora, però, è la crisi politica del nostro governo.

Le dimissioni del premier Letta e l’avvicendarsi di Renzi rischiano, infatti, di far slittare diversi provvedimenti, fra cui proprio quello dell’avvio del II ciclo del Tfa Ordinario. Altra questione in sospeso, l'avvio dei PAS per Infanzia e Primaria, per cui il sottosegretario Galletti ha “assicurato il suo personale impegno e risposte operative tese a sbloccare o correggere alcune situazioni sono attese entro la prossima settimana”.

Commenta La Notizia!