Internet in Italia 2011: quanto siamo indietro

Oltre il 40% delle famiglie italiane non dispone di accesso Internet perché non ha le necessarie competenze. Il 26,7% considera la Rete inutile e non interessante. C’è anche un problema di costi.

Internet Italia 2011 Istat
 

Il 41,7% delle famiglie italiane dichiara di non disporre di accesso a Internet perché ritiene di non avere le competenze necessarie a utilizzarlo. Il 26,7% considera Internet inutile e non interessante. Il 12,7% delle famiglie italiane non ha accesso a Internet da casa perché accede alla Rete da altro luogo. L’8,5% considera costosi gli strumenti necessari per connettersi. Il 9,2% ritiene eccessivo il costo del collegamento.

Sono alcune delle evidenze del rapporto “Cittadini e nuove tecnologie” elaborato da ISTAT. Rispetto al 2010, cresce la quota di famiglie che nel 2011 possiede un personal computer (58,8% a fronte del 57,6%), dispone di accesso a Internet da casa (54,5% rispetto al 52,4%) e sfrutta una connessione a banda larga (45,8% contro il 43,4%). Se si confronta la disponibilità di personal computer, di un accesso a Internet e di una connessione a banda larga, spiega ISTAT, il divario tra i nuclei in cui il capofamiglia è un operaio e quelli in cui è un dirigente, un imprenditore o un libero professionista è di circa 24 punti percentuali a favore di questi ultimi.

Gli utenti di Internet, in Italia, negli ultimi tre mesi hanno utilizzato la Rete in prevalenza per spedire o ricevere email (80,7%) e per cercare informazioni su merci e servizi (68,2%). Rispetto al 2010, è in crescita la quota di coloro che usano Internet per leggere news o giornali online (+7%), per informarsi su merci e servizi (+5,4%), per avere informazioni sanitarie (+5%).

La maggior parte delle persone che usano il personal computer sa effettuare operazioni base come copiare o spostare un file (85,4%) o copiare informazioni all’interno di un documento (85,1%), mentre solo il 13,7% sa scrivere un programma per computer e il 28,1% sa installare un nuovo sistema operativo o sostituirne uno vecchio, informa ISTAT. Quasi la totalità delle persone di 6 anni e più che utilizzano Internet, prosegue il report, sa usare un motore di ricerca (94,2%) e una quota molto elevata sa spedire email con allegati (83,1%). Oltre la metà degli utenti della Rete sa trasmettere messaggi in chat, newsgroup o forum di discussione online (52,7%), e il 41,3% sa caricare testi, giochi, immagini, film o musica su siti di social networking.