E-commerce 2012 in Italia: statistiche da Netcomm

Il numero di utenti attivi online è cresciuto. Aumentano anche il fatturato e l’export. Ma l’utilizzo di Internet fra gli italiani è ancora scarso. Soprattutto per gli acquisti online.

eCommerce Commercio Elettronico Netcomm Forum 2012
 

Gli italiani usano ancora troppo poco Internet. E solo una ristretta fascia di utenza effettua acquisti online. Sono alcune delle principali evidenze emerse in seno alla settimana edizione del Netcomm eCommerce Forum. Se, da un lato, il mercato eCommerce tiene bene la crisi, dall’altro in Italia si registra un divario nel raffronto con i maggiori Paesi europei. In termini di alfabetizzazione digitale, acquisti online e penetrazione della banda larga.

Gli italiani che usano la Rete nelle fasce d’età tra i 55 e i 74 anni sono il 22%, contro una media europea del 40%. Quelli tra i 25 e i 54 anni sono il 60%, a fronte di una media del 76%. E quelli tra i 16 e i 24 anni sono l’81%, contro una media del 91%. Solo il 15% degli utenti italiani di Internet effettua acquisti online. La media europea si attesta, invece, al 43%. Dal confronto con gli altri Paesi emerge inoltre il ritardo dell’Italia in termini di livello di innovazione e produttività.

Da aprile 2011, gli utenti attivi online sono cresciuti di 11 punti percentuali, raggiungendo quota 10 milioni negli ultimi tre mesi. Crescono anche il fatturato e l’export, soprattutto nei settore del turismo e dell’abbigliamento. La crescita del commercio elettronico italiano per il 2012 si manterrà intorno al 18%, un valore poco distante da quello dello scorso anno, per un fatturato previsto di circa 9,5 miliardi di euro, ha detto Alessandro Perego, responsabile scientifico Osservatorio B2c Netcomm-Politecnico di Milano. L’export, composto per il 55% dal turismo e per il 33% dall’abbigliamento, cresce del 21%, e raggiungerà a fine 2012 un valore di oltre 1,6 miliardi di euro. Nonostante la crescite dell’export, l’Italia importa troppo, soffre un ritardo cronico in termini di investimenti in ICT, spesa online, produttività e banda larga, e si caratterizza per la presenza di imprese ancora troppo piccole e scarsamente informatizzate.

I fattori di crescita dell’eCommerce muovono dal vantaggio economico percepito dagli acquirenti e dall’alto indice di gradimento post-acquisto, secondo uno studio condotto da ContactLab-Netcomm. A febbraio 2012, otto utenti su dieci, chiamati a esprimere un giudizio sulla propria esperienza di acquisto online, assegnano al canale online un voto superiore al 7. Quando, invece, gli acquisti non vanno a buon fine, le cause sono da individuare in via principale nelle spese di spedizione troppo elevate e in modalità di pagamento non adeguate, evidenzia una ricerca MagNews-Netcomm.