Spesometro 2014: novità questa settimana. La situazione aggiornata

Si attende la circolare attuativa dell’Agenzia delle Entrate. Per ora, intanto, scadenza per le comunicazioni fissata al 10 aprile.

Spesometro 2014, Agenzia delle Entrate, scadenza 10 aprile 2014
 

Cosa succederà allo strumento dello Spesometro nelle prossime settimane? Il tema è di scottante attualità, visto che la legge delega sul fisco potrebbe portare una serie di importanti cambiamenti a uno degli strumenti più contestati dell’Agenzia delle Entrate che vedrà arrivare le scadenze per le comunicazioni il prossimo 10 aprile.



Tra quelle in entrata e la settimana prossima, comunque, ci sarà la distribuzione della circolare attuativa, con cui l’Agenzia delle Entrate cercherà di dare i chiarimenti tanto attesi.

Nel frattempo arrivano le dichiarazioni di Salvatore Chiri e Paolo Sestito, rispettivamente capo del Servizio assistenza e consulenza fiscale della Banca d'Italia e capo del Servizio di Struttura Economica della Banca d'Italia, che in commissione Finanze del Senato hanno illustrato come la limitazione nell'utilizzo del contante e dunque il maggior ricorso alla moneta elettronica potrebbe addirittura mandare definitivamente in soffitta lo Spesometro.

In particolare, secondo Sestito, "un ulteriore abbassamento dei limiti di utilizzo del contante, il potenziamento della fatturazione e della moneta elettronica, nonché della tracciabilità dei pagamenti, potranno in prospettiva rendere non più necessario lo spesometro".

Per ora, però, nonostante l'assenza dell'apposita circolare dell'Agenzia di via XX Settembre, occorre fare riferimento alla doppia scadenza del 10 aprile per le comunicazioni riferite all'anno d'imposta precedente per i soggetti che effettuano la liquidazione mensile ai fini dell'imposta sul valore aggiunto, e del 21 aprile per le comunicazioni riferite all'anno d'imposta precedente per gli altri soggetti in capo ai quali sussiste l'obbligo di comunicazione.

Commenta La Notizia!