Windows 10 aggiornamento: consuma troppa banda. Attenzione a chi usa il cellulare o una ADSL non flat

Windows 10 usa troppo il traffico dati: come evitare costi aggiuntivi. attenzione agli aggiornamenti automatici, con pochi accorgimenti risparmiate il vostro piano tariffario.

Windows 10: attenzione alle bollette!
 

Windows 10 è disponibile per il download gratuito ormai da qualche settimana: numerose e variegate le reazioni dell'utenza e gli approfondimenti degli esperti che lo hanno già provato. Abbiamo già segnalato i numerosi bug ed intoppi che affliggono il nuovo sistema operativo: trattasi di problematiche tipiche in caso di aggiornamenti così corposi, a cui la Microsoft sta già cercando soluzioni. Decisamente più sgradite per il portafoglio alcune rilevazioni recentemente pubblicate.

Stando agli esperti Windows 10 sembra essere troppo incline alla comunicazione di dati in background via web, ma il problema non è solo di privacy. Infatti il nuovo OS della Microsoft ha un pesante impatto sulla mole di dati veicolata nel piano tariffario soprattutto a causa degli aggiornamenti più o meno automatici. Considerate il solo download del sistema operativo base, che pesa circa 3,8 GB, aggiungete il quantitativo variabile di update forzosi di driver e software conseguente al passaggio a Windows 10.  Infine considerate l'attitudine del SO a scaricare autonomamente gli update di sicurezza per l'utenza domestica. Il quadro che ne deriva ha numeri troppo elevati per la media delle connessioni non domestiche e con traffico limitato.

Il nostro consiglio a tutti i lettori che intendono passare a Windows 10 è quello di procedere all'upgrade dedicandosi interamente ad esso per qualche ora e sfruttare una connessione Wi-Fi senza costi aggiuntivi.

Ancora più importante sarà, terminata l'installazione, configurare le opzioni di Windows Update in modo da impedire gli aggiornamenti automatici quando non siete sotto copertura Wi-Fi. Ovviamente il consiglio si fa più rilevante se utilizzate terminali mobili, come tablet o portatili, che possono trovarsi a navigare con chiavette dal traffico limitato. Un piccolo accorgimento iniziale potrebbe evitarvi brutte sorprese in bolletta: uomo avvisato, mezzo salvato!