Rugby 6 nazioni 2014: calendario partite, date, incontri Italia e diretta TV. Come vedere in chiaro gratis

Torna il torneo di Rugby più atteso dell’anno. Quest’anno in diretta televisiva su Dmax.

torneo rugby 6 nazioni diretta tv
 

Sabato 1 febbraio prenderà il via la quindicesima edizione del 6 Nazioni di Rugby, torneo che mette di fronte oltre all’Italia (entrata a farne parte nel 2000) Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda e Scozia. La novità più importante di quest’anno per gli appassionati della palla ovale riguarda la possibilità di poter vedere finalmente le partite in chiaro anche senza abbonamento.



Rispetto agli anni precedenti infatti, il 2014 si è aperto con quella che può essere considerata la novità televisiva dell’anno, e cioè l’acquisizione da parte di Discovery Communications del 51% di Eurosport. Ciò significa che ora Discovery, attraverso Dmax, ha acquisito i diritti di tutte le partite del 6 Nazioni fino al 2017 e trasmetterà in chiaro sia le partite degli azzurri che quelle delle squadre rivali. È solo il primo passo di Discovery verso una copertura di quanti più eventi sportivi possibili, ma quest’inizio ha già fatto contenti i milioni di appassionati della palla ovale, costretti fino all’anno scorso a sottoscrivere abbonamenti con Sky o a vedere le partite in differita su La7.

L’Italia scenderà dunque in campo per il primo incontro sabato 1 febbraio alle 14.30 contro i campioni in carica del Galles (in una giornata che prevede anche gli scontri tra Francia e Inghilterra e Irlanda e Scozia) e la partita sarà visibile in diretta su Dmax, che trasmette in chiaro sul canale 52 del digitale terrestre (e su tvsat 28 e il canale 808 del satellite). Le novità rispetto a quanto faceva Sky, come ha spiegato l’ad di Discovery Marinella Soldi al “Corriere”, riguarderanno soprattutto il pre e il dopopartita: «Non volevamo deludere i vecchi appassionati – ha spiegato –, quindi per le partite siamo andati sul sicuro. Il nostro rugby sarà raccontato da addetti ai lavori (in studio ci sarà Paul Griffen, 42 partite in nazionale, ma anche ospiti di diversa "estrazione" sportiva: sabato Flavia Pennetta). Abbiamo però voluto aggiungere qualcosa di nuovo, avvicinarci al rugby con un taglio più pop e così ad esempio è nato il Cacciatore di tifosi, lo chef Rubio che recluta nuovi appassionati alle bocciofile e ai circoli del burraco. Il rugby è in crescita in Italia, ma non ha tradizione come nei paesi anglosassoni, per questo abbiamo pensato a un approccio più giovane, più facile».

Per quanto riguarda l’aspetto sportivo, la speranza è quella che l’Italia riesca a mantenere la tendenza in crescita degli ultimi anni, dopo che all’inizio è riuscita solo ad accumulare il record di cucchiai di legno (“premio” per chi non è in grado di vincere nessuna delle cinque partite). Gli altri impegni degli azzurri sono previsti l’8 febbraio (Francia-Italia), il 21 febbraio (Italia-Scozia), l’8 marzo (Irlanda-Italia) e il 15 marzo (Italia-Inghilterra).

Commenta La Notizia!