Oscar 2012 e film vincitori: la tecnologia è protagonista

Pubblicità

In un’epoca di 3D e di contenuti speciali, a vincere il premio come migliore film è stata una pellicola francese muta e in bianco e nero.

Per The Artist Oscar come miglior film
Fabio Lepre 

Anche se in bianco e nero non bisogna farsi trarre in inganno. Il film The Artist, vincitore della 84esima edizione degli Academy Awards, è estremamente curato e le nuove tecnologie sono parte integrante del suo successo. Come spiegano alcuni dei recensori, la pellicola è la metafora di una umanità in cerca di una identità ovvero è stretta tra la libertà offerta dai nuovi media e il bisogno di una indipendenza vera, non virtuale. Il lavoro di Michel Hazanavicius si è portato a casa cinque statuette: miglior film, migliore regia, migliore attore Jean Dujardin, costumi e colonna sonora. Il lungometraggio racconta con tanto di sottotitoli e recitazione enfatizzata una storia d’amore ai tempi della Grande Crisi.

Da un punto di vista tecnico, a farla da padrone è stato Hugo Cabret di Martin Scorsese, premiato per fotografia, effetti speciali, sonoro, montaggio sonoro e scenografia. Quest’ultimo riconoscimento non va perso di vista perché c’è la firma di due italiani Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. La coppia italiana ha già conquistato altri due premi Oscar per i film The Aviator e Sweeney Todd.

Questo l’elenco completo dei premi. film: The Artist; regia: Michel Hazanavicius (The Artist); attore protagonista: Jean Dujardin (The Artist); attrice protagonista: Meryl Streep (The Iron Lady); attore non protagonista: Christopher Plummer (Beginners); attrice non protagonista: Octavia Spencer (The Help): film d’animazione: Rango; film straniero: Una Separazione (Iran); sceneggiatura originale: Woody Allen (Midnight in Paris); sceneggiatura non originale: Alexander Payne, Nat Faxon e Jim Rash (Paradiso Amaro); corto d’animazione: The Fantastic Flying books of Mr. Morris Lessmore; fotografia: Robert Richardson (Hugo Cabret); scenografia: Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo (Hugo Cabret).

E ancora, colonna sonora originale: Ludovic Bource (The Artist); sonoro: Tom Fleischman e John Midgley (Hugo Cabret); montaggio sonoro: Philip Stockton ed Eugene Gearty (Hugo Cabret); trucco: Mark Coulier e J. Roy Helland (The Iron Lady); costumi: Mark Bridges (The Artist); corto documentario: Saving Face; cortometraggio: The Shore; documentario: Undefeated; effettivi visivi: Rob Legato, Joss Williams, Ben Grossman ed Alex Henning (Hugo Cabret); montaggio: Kirk Baxter e Angus Wall (Uomini che odiano le donne); canzone originale: Bret McKenzie (I Muppet). Escluso dagli Oscar, dove era in in lizza come miglior attore, l’attore George Clooney.
 

Commenta La Notizia!