Nexus 4: recensione

Il nuovo smartphone Android 4.2 “Pure Google” realizzato da LG Electronics non supporta la tecnologia LTE, è caratterizzato da un design poco ispirato, e offre massimo 16GB di spazio per lo storage.

Nexus 4 Cellulare Google Android 4.2 Recensione LG Electronics Review
 

Nexus 4 è il nuovo cellulare intelligente a marchio Google, sviluppato in collaborazione con LG Electronics, e basato sul sistema operativo mobile Android 4.2. La critica specializzata sembra premiare il nuovo smartphone messo a punto da Google ed LG. La gran parte delle recensioni di Nexus 4 si concludono infatti con commenti positivi. La pressoché totalità degli esperti di settore, però, non manca di evidenziare quella che appare essere la principale nota stonata dello spartito firmato Google/LG: l’assenza del supporto per la tecnologia LTE. Poter agganciare le reti mobili di nuova generazione significa fruire di download più rapidi e accedere a contenuti web più ricchi senza incontrare difficoltà in fase di navigazione e di streaming audio e video. Il supporto per la tecnologia Long Term Evolution è oramai diventato uno standard in seno agli smartphone top di gamma. Google ed LG avranno avuto i loro motivi per non includere detta tecnologia, ma hanno dato al fianco a numerose critiche.

A spiegare la ragione dell’assenza del supporto per la LTE è Steve Kovach di Business Insider: Google ha scelto la strada più semplice da percorrere. Dotare Nexus 4 della LTE avrebbe significato dover stringere una serie di accordi con gli operatori di telecomunicazioni che operano in ogni angolo del pianeta e impiegare tecnologie in grado di lavorare sulle differenti frequenze di banda. Si pensi ai diversi modelli di iPhone 5, progettati appunto per supportare le frequenze di quanti più possibili operatori. Google ha scelto la via più facile perché ha intenzione di continuare a proporre i dispositivi Nexus attraverso Play Store. Sbloccati e a prezzi aggressivi. Quindi senza la necessità, per i consumatori, di sottoscrivere contratti di abbonamento con i carrier, e allo scopo di stuzzicare l’appetito degli stessi con prezzi di vendita inferiori alle cifre richieste per i top di gamma concorrenti.

Vi sono altre caratteristiche di Nexus 4 che non entusiasmano la critica specializzata. Il design poco ispirato e la limitata capacità di archiviazione del cellulare intelligente Android 4.2 firmato Google. Nexus 4, infatti, è disponibile per la vendita in due tagli di storage – 8GB e 16GB – ed è privo di slot per l’inserimento di schede di memoria. Sedici gigabyte di spazio per archiviare i contenuti non sono molti. Evidenzia Walt Mossberg del Wall Street Journal che 16GB è il taglio minimo di archiviazione offerto dalla maggior parte degli smartphone proposti sul mercato.

Per il resto, ovvero sul versante delle prestazioni, dei materiali, dell’autonomia lavorativa, e dell’ecosistema di riferimento, Nexus 4 raccoglie plausi da ogni parte.


 

Commenta La Notizia!