Samsung Galaxy S6: impressioni e commenti. E primi problemi riscontrati da utenti

In attesa della messa a scaffale, le scelte di Samsung per la realizzazione del suo nuovo top di gamma sono già oggetto di critiche.

Samsung Galaxy S6: impressioni e commenti
 

Conviene comprare il Samsung Galaxy S6? Il nuovo top di gamma del produttore asiatico è chiamato a superare le incertezze del suo predecessore che ha difettato sotto il profilo dell'innovazione. Ecco allora che il nuovo smartphone si presenta sul mercato con un nuovo aspetto ovvero una monoscocca senza possibilità di estrarre la batteria o di aumentare la memoria con microSD, e con una variante Edge con i bordi del display curvi da entrambi i lati. La somiglianza concettuale con l'iPhone è evidente e non a caso lo sono anche i primi presunti problemi che sono stati segnalati.

Su tutti ci sarebbe la facilità con cui il dispositivo si piegherebbe nel caso di pressione nella parte centrale. In buona sostanza potrebbe rivelarsi un errore fatale sedersi e dimenticare il device nella tasca posteriore dei pantaloni. Qualcuno tira in ballo anche la facilità con cui i nuovi terminali di Samsung si graffierebbero. Ovviamente siamo ancora nelle fasi preliminari e ogni giudizio è sospeso. Solo domani venerdì 10 aprile 2015 inizieranno le vendite. Altre critiche sono arrivate per la difficoltà a intervenire per eventuali riparazioni. Le componenti interne sono inserite in modo tale da rendere difficoltose le operazioni.

A completamento dell'elenco dei presunti problemi si segnala anche quello che coinvolgerebbe il comparto fotografico e più precisamente il flash associato al sensore nella parte posteriore che rimarrebbe sempre parzialmente accesso. Un capitolo a parte va riservato ai prezzi. Sono necessari 739 euro per portarsi a casa la release da 32 GB e 849 euro quella 64 GB del Samsung Galaxy S6 mentre occorrono 889 euro (32 GB) e 999 euro (64 GB) per la versione Edge. Si tratta di cifre sensibilmente superiori rispetto ai costi di lancio dei precedenti top di gamma, ma anche in questo caso vanno messi in conto sconti, promozioni, offerte e progressive riduzioni di prezzo nel giro di poche settimane.