Jailbreak iPhone e iPad iOS 5.1 aspettando il 6.0: hacker lancia sondaggio per data rilascio

È meglio bruciare gli exploit individuati e rendere disponibile un tool per il jailbreak untethered di iOS 5.1, oppure conservare gli stessi in vista degli sforzi che saranno richiesti per iOS 6?

Jailbreak iOS 5.1 Apple iOS 6 WWDC 2012 pod2g sondaggio iPhone iPad
 

Gli exploit sono stati individuati. Il sistema di protezione ASRL è stato bypassato. I tasselli che compongono il mosaico necessario a sviluppare uno strumento per il jailbreak untethered di iOS 5.1 sono in mano a pod2g. Ma l’hacker francese sembra intenzionato a non voler bruciare i cinque exploit e a conservare gli stessi in vista degli sforzi e dell’impegno che saranno richiesti per il jailbreak di iOS 6.

pod2g ha infatti lanciato un sondaggio sul proprio blog, chiamando a raccolta gli utenti di iPhone e di iPad attraverso Twitter. Domanda: «Shall we hold off the jailbreak for iOS 6?». Ovvero: dovremmo conservare il jailbreak per il nuovo sistema operativo mobile firmato Apple? iOS 6 potrebbe essere reso disponibile in occasione della WWDC 2012, la Apple Worldwide Developers Conference in programma a San Francisco, California, dall’11 al 15 giugno prossimi. Di certo, la WWDC 2012 fornirà informazioni approfondite in merito alle ultime novità inerenti a iOS e a OS X.

La domanda posta da pod2g lascia intuire il pensiero dell’hacker francese, già proiettato verso iOS 6. Ancora più chiara appare l’intenzione di pod2g se si leggono le risposte predisposte per il sondaggio:

• No! Release ASAP and burn 5 exploits

• iOS 6’s gonna be a challenge. Keep your stuff.

• Where’s my bottle of beer?

La terza opzione è destinata agli utenti di iPhone e iPad che vogliono astenersi. La prima risposta – No! Rendi disponbile il jailbreak il più presto possibile e brucia 5 exploit – suggerisce che Apple potrebbe intervenire per risolvere le vulnerabilità individuate da pod2g. La seconda risposta – iOS 6 sarà una vera sfida. Conserva gli exploit. – è indicativa della scelta che pod2g preferirebbe assumere.

Nel momento in cui si scrive, sono oltre 78.000 i partecipanti al sondaggio. Il 57% degli stessi ha optato per la prima risposta, il 40% vuole invece che pod2g conservi gli exploit per lo sviluppo di un tool per il jailbreak di iOS 6. Il 2% si è astenuto. Ci sono cinque giorni di tempo per rispondere alle domande poste da pod2g. Va da sé che nulla vieta all’hacker francese di seguire i propri convincimenti, sebbene pod2g scriva che il parere degli utenti di iPhone e iPad sia molto importante.