Huawei Mate 10: caratteristiche, data uscita, prezzo in Italia, fotocamera, schermo, processore

Ci sono tante valide per ragioni per attendere con impazienza Huawei Mate 10, a iniziare dal suo processore.

Huawei Mate 10: caratteristiche
 

Fari puntati su Huawei Mate 10, lo smartphone della società cinese sulla strada della presentazione. Ci sono già una data e un luogo da segnare sul calendario: il 16 ottobre 2017 a Monaco di Baviera. Si tratta del giorno e della città individuati da Huawei per levare i veli da uno dei device più attesi di questa seconda parte dell'anno. A bene vedere, c'è anche un altro punto fermo: la presenza del nuovo processore Kirin 970, così come svelato dalla stessa Huawei all'IFA 2017 di Berlino. Si tratta del primo chipset che strizza l'occhio all'intelligenza artificiale, come dimostrato dalla presenza del modulo Neural Processing Unit. In buona sostanza significa un miglior riconoscimento dei comportamenti, riconoscimento vocale in tempo reale e un comparto fotografico più efficiente.

Si resta ovviamente ancora in attesa di conferme (o smentite) sul fronte delle specifiche tecniche, ma sembra che Huawei Mate 10 dovrebbe portare con sé 6 GB di RAM di tipo LPDDR4 e offrire agli utenti la doppia possibilità di scelta tra 64 e 128 GB di taglio di memoria. Molta cura sarà sicuramente prestata alla fotocamera per via della collaborazione rinnovata con Leica. Ecco allora che nella parte posteriore dovrebbe fare la sua comparsa una dual camera con sensori da 23 megapixel e 12 megapixel mentre davanti la videocamera potrebbe essere da 8 megapixel. In ballo ci sarebbe anche una batteria da 4.000 mAh e l'equipaggiamento con sistema operativo Android 8.0 Oreo con interfaccia proprietaria EMUI 6. Il prezzo italiano del Huawei Mate 10 potrebbe aggirarsi intorno a 750 euro.

Non solo per il Mate 10 perché Huawei potrebbe lanciare anche il Mate 10 Pro con pannello EntireView da 6,1 pollici bordi laterali molto sottili e bordi superiore e inferiore ridotti rispetto al Mate 9 Pro e lettore di impronte digitali. A completare il tris di novità, potrebbe spuntare il Mate 10 Lite. Ma, ribadiamo ancora, siamo ancora nella fase delle indiscrezioni che precedono di circa un mese l'evento di lancio di uno o più dispositivi.

Sul nuovo HiSilicon Kirin 970 c'è invece poco da discutere anche perché - per dirla con le parole di Richard Yu, CEO di Huawei Consumer Business Group - «guardando al futuro degli smartphone, siamo sulla soglia di una nuova ed entusiasmante era. Mobile AI = On-Device AI + Cloud AI. Huawei è impegnata nella trasformazione dei dispositivi smart in dispositivi intelligenti grazie alla costruzione di funzionalità end-to-end che supportano lo sviluppo coordinato di chip, dispositivi e cloud».

Huawei Mate 10 raccoglie l'eredità del Mate 9 con il suo maxi schermo da 5,9 pollici con risoluzione pari a 1.920 x 1.080 pixel. A spingerlo ci pensa il chip octa-core composto da quattro processori Cortex A73 con velocità di 2,4 GHz e altrettanti Cortex A53 con clock a 1,8 GHz, affiancato da 4 GB di RAM di tipo LPDDR4 sulle release da 64, espandibile fino a 256 GB tramite microSD. A bordo trova spazio una fotocamera da 20 con lenti asferiche Summarit, autofocus PDAF e un dual flash LED made in Leica. Equipaggiato con sistema operativo Android 7 Nougat (è lecito attendersi la compatibilità con Android Oreo), nel Huawei Mate 9 trovano spazio anche un lettore di impronte digitali, una porta Micro USB Type-C e batteria da 4.000 mAh.