Nuovo logo Google, YouTube a pagamento, Android 6 e Nexus 2015: tra novità e strategie rivelate e da scoprire ancora

Grandi cambiamenti in arrivo da Mountain View.

Nuovo logo Google.
 

C’è grande fermento a Mountain View, presso la sede di Google, dove in questi ultimi giorni sono state svelate alcune delle novità più importanti di tutta la web sfera legata a Big G.

È solo di ieri, ad esempio, la diffusione del restyling della stessa Google, uno dei simboli ormai più conosciuti al mondo. Una scelta, fanno sapere proprio da Mountain View dettata per avvicinarsi a “un nuovo linguaggio visivo che rispecchia questa tendenza e mostra quando la magia di Google è al lavoro per noi, anche sugli schermi più piccoli”.



L’ultimo cambiamento del logo di Google era avvenuta a maggio del 2014, ma si era trattato solo di piccoli spostamenti di pixel; questa volta invece il cambiamento è radicale, e Big G ha abbandonato definitivamente il font graziato. Non solo cambiamenti di logo però, perché Google ha annunciato anche che nei primi mesi del 2016 Android 6 sarà disponibile per molti nuovi smartphone.

L’upgrade ad Android 6.0 Marshmellow inizierà infatti subito con il nuovo anno ma verrà supportato solo da una lista selezionata di smartphone e tablet. Pensando ad LG ad esempio, c’è da dire innanzitutto che molti utenti sono ancora in attesa della versione 5.1.1 (alcuni addirittura lamentano il mancato upgrade al 5.1); per la nuova versione invece saranno interessati gli LG G2, G3, G4.

Samsung invece ha distribuito una infografica in cui spiega le principali novità che arriveranno con il passaggio ad Android 6 e ha poi distribuito anche la lista dei dispositivi interessati che saranno questi: Samsung Galaxy Note 5, Samsung Galaxy S6 Edge+, Samsung Galaxy S6, Samsung Galaxy S6 Duos, Samsung Galaxy S6 Edge, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 4 Duos, Samsung Galaxy Note Edge, Samsung Galaxy ALPHA, Samsung Galaxy Tab A.