Windows 10: come funziona. Prova, impressioni e commenti. Conviene scaricare subito o aspettare

Questi sono i giorni della distribuzione di Windows 10, nuovo sistema operativo di Microsoft. Conviene scaricarlo e installarlo?

Windows 10 come funziona
 

La distribuzione di Windows 10 è stata avviata da meno di una settimana e come prevedibile sono iniziate le discussioni tipiche del lancio di un nuovo sistema operativo: conviene scaricarlo subito o meglio aspettare? Come funziona? Occorre subito una precisazione iniziale: il download automatico e la successiva installazione non sono immediati. Il rollout si caratterizza per la sua gradualità. Più precisamente coinvolgerà innanzitutto gli iscritti al Windows Insider Program e in seconda battuta gli utenti che hanno effettuato la prenotazione con l'app Ottieni Windows 10 prima del 29 luglio 2015. Rimane comunque in piedi la possibilità di installare Windows 10 manualmente sfruttando le immagini ISO messe a disposizione da Microsoft.

I primi commenti e le impressioni iniziali convergono quasi all'unanimità sulla convenienza dell'upgrade. I più critici fanno notare come sarebbe bastato poco a rendere migliore l'esperienza d'uso successiva alla coppia Windows 8 e Windows 8.1, ma in realtà i cambiamenti introdotti sono numerosi e sembrano tutti di segno positivo, a partire da quelli che possono sembrare dettagli, come la sostituzione della password con un PIN di sblocco e il ritorno del menu Start, passando per le modifiche più sostanziose come l'assistente vocale Cortana, il nuovo browser Edge e la possibilità di eseguire più attività allo stesso tempo affiancando fino a quattro applicazioni.

Poi ci sono altri due aspetti non secondari. Il primo è la sua gratuità. Almeno fino a luglio del prossimo anno è possibile aggiornare il proprio terminale e assicurarsi gli update fino al termine del supporto del software senza dover sborsare un euro. Il secondo sono i requisiti minimi richiesti. Bastano un processore da almeno 1 GHz oppure SOC, accompagnato da 1 GB di RAM per sistemi a 32-bit o da 2 GB per sistemi a 64 bit, 16 GB di spazio su disco rigido per sistemi a 32-bit, 20 GB per sistemi a 64-bit, scheda video directX 9 o versioni successive con driver WDDM 1.0, schermo 1.024 x 600 pixel.