iPhone 5: uscita in Italia il 21 settembre dopo presentazione. I prezzi possibili

Quando sarÓ disponibile in Italia il nuovo modello del melafonino? Con quali tagli di memoria? E quali saranno i prezzi con cui sarÓ commercializzato?

iPhone 5 in Italia
 

A due giorni dalla presentazione dell’iPhone 5, si moltiplicano le ipotesi sia in riferimento alle caratteristiche tecniche che alla data di uscita e relativo prezzo di listino. Il punto fermo e sicuro è rappresentato dal solo keynote di presentazione che l’azienda di Cupertino ha fissato per mercoledì 12 settembre a San Francisco. Le indiscrezioni più insistenti riferiscono di un lancio sul mercato a distanza di circa una settimana. Più esattamente, il 21 settembre potrebbe essere dato il via alle vendite, almeno sul suolo statunitense.

Da queste parti, non è da escludere un possibile esclusiva dell’operatore 3 Italia nei primi 10 giorni dal lancio mondiale. Si tratta di una ipotesi da verificare, ma che trova spunto da alcune tracce. Una su tutte lo stop alle ferie che il carrier avrebbe imposto ai dipendenti italiani dopo il 15 settembre. Curiosamente si tratta dello stesso divieto imposto dagli operatori a stelle e strisce AT&T e Verizon al personale delle loro aziende nel periodo dal 21 al 30 settembre. Di più, tutti loro sarebbero alle prese con un intensivo corso di formazione centrato sulla nuova versione del melafonino.

Tuttavia c’è il precedente dell’iPhone 4S che da queste parti non è arrivato in contemporanea agli Stati Uniti e in quei paesi dove era stata data immediata disponibilità. In merito ai prezzi dell’iPhone 5, poi, sono in molti a suggerire la coincidenza (o la forte similitudine) con quelli dell’ultima release. In particolare, si ricorda che la versione da 16 GB dell’iPhone 4S costa 659 euro, quella da 32 GB 779 euro, quella da 64 GB 889 euro. E se il taglio delle memorie dovrebbe essere lo stesso, c’è anche chi non esclude che l’azienda della mela morsicata possa proporre una colorazione più varia, nella scia dei vari Nokia Lumia 920 e Samsung Galaxy S3.

Di certo, Apple fa la corsa su se stessa per cui si tratterebbe di una decisione autonoma e parzialmente slegata dalle mosse degli altri produttori. Da segnalare, infine, che Cupertino ha incluso l’iPhone 4S nel "Programma di riuso e riciclo". In buona sostanza è possibile vendere il proprio melafonino alla stessa Apple intascando una somma massima di 357 euro per il modello più capiente e solo se in perfette condizioni.
 

Commenta La Notizia!