Web e italiani: sempre più legati alle nuove tecnologie

Vediamo come utilizzano le tecnologie gli italiani, quali sono i servizi, i siti e gli strumenti più utilizzati

Gli strumenti del web
 

I tempi in cui il web appariva come un mondo ignoto e lontano sembrano, ormai, definitivamente tramontati: gli italiani sono sempre più legati alle nuove tecnologie, al punto da non poterne più fare a meno per una lunga serie di attività ed azioni quotidiane, come comunicare con amici e colleghi, acquistare prodotti, prenotare voli e alberghi.

A portare avanti questa tendenza, naturalmente, ci sono i giovani, ovvero la fascia dai 18 ai 35 anni, che hanno sviluppato una sorta di “dipendenza” dalla Rete e dalle sue infinite possibilità, mentre, negli adulti e nella fascia più anziana, resta ancora qualche riserva.

Quali sono i settori che interessano maggiormente i “navigatori” italiani? Ai primi posti troviamo i siti web e le applicazioni che riguardano la comunicazione diretta: telefonate, messaggistica, invio di immagini e video. Il motivo principale per cui si utilizza la Rete, dunque, è rimanere connessi con le persone care, o velocizzare i rapporti di lavoro: oggi, infatti, WhatsApp e Facebook non sono più un semplice sinonimo di “svago”, bensì sono diventati strumenti fondamentali per svolgere una grande quantità di compiti lavorativi.

Successivamente, troviamo il vasto settore del commercio digitale: se, fino a qualche tempo fa, c'era una certa diffidenza nell'acquistare prodotti in Rete, oggi, anche i più scettici hanno cominciato ad utilizzare il web per lo shopping, conquistati dalle opportunità di risparmio, dalla semplicità delle procedure e dalla sempre maggiore sicurezza offerta ai clienti.

Siamo giunti al punto in cui, sul web, è possibile comprare qualsiasi oggetto che ci passi per la mente: un enorme mercato virtuale, con prezzi spesso più abbordabili, rispetto a quelli dei negozi tradizionali. Che si tratti di moda ed abbigliamento, di telefonia e tecnologia, di arredamento, o addirittura di generi alimentari (basti pensare al colosso mondiale Just Eat!), oggi non vi è nulla che non si possa comprare, da casa, con un semplice click.

Tuttavia, gli italiani non acquistano soltanto oggetti fisici, ma anche e soprattutto servizi: abbonamenti, ricariche telefoniche, tessere sconto, consulenze digitali. Un settore che, in tal senso, ha visto un'enorme crescita, specialmente negli ultimi anni, è quello del gaming, ovvero del gioco online: oggi tantissime persone scelgono di giocare tramite smartphone, tablet o computer, approfittando di un'offerta sempre più ricca e variegata.

Il gaming ha conquistato migliaia di italiani, diventando una delle principali attività svolte sulla Rete: si tratta principalmente di scommesse sportive, di lotterie ed estrazioni e di casinò virtuali. Quest’ultima attività comprende tutti i giochi disponibili nelle case da gioco vere e proprio. Nei casino online, infatti, si può giocare con slot machine, roulette e tutti i giochi di carte famosi nei tavoli verdi, come il poker ed il blakjack. Gli utenti sembrano sempre più attratti dal mondo del gioco che, ormai, ha raggiunto un giro d'affari impressionante, con ricavati pluri-milionari.

Infine, se c'è un settore che non sembra essere toccato dalla crisi, è quello dello spettacolo, della musica e dei video online: ormai da svariati anni, infatti, lo streaming ha, per buona parte, sostituito la “vecchia” televisione, tanto da portare le emittenti televisive a “trasferire” il proprio palinsesto sui canali digitali, mentre, al tempo stesso, sorgono nuove società che offrono programmi, lungometraggi, miniserie e documentari, disponibili soltanto sul web.