Linux entra nei registratori di cassa

SuSE Linux, uno dei distributori del sistema operativo open source, ha siglato una partnership con IBM per fornire il suo software insieme ai prodotti di Big Blue in una versione adattata ai registratori di cassa hi-tech.

 

SuSE Linux, uno dei distributori del sistema operativo open source, ha siglato una partnership con IBM per fornire il suo software insieme ai prodotti di Big Blue in una versione adattata ai registratori di cassa hi-tech. Le società sperano che l'accordo aiuti Linux a entrare nel mercato dei cosiddetti terminali 'point-of-sale', dove IBM occupa già una forte posizione. I terminali POS offrono funzioni come la registrazione delle transazioni, l'invio di richieste di addebito a banche e società di carte di credito e il rilascio di ricevute.

Questa mossa è l'ultimo esempio della crescita di Linux nei sistemi informatici integrati, come videoregistratori o sistemi radar, che contengono chip e sistemi operativi ma che non sono computer convenzionali. Il leader del mercato Red Hat ha in gran parte superato l'offerta di sistemi Linux integrati per concentrarsi sul sistema operativo open source per server e computer desktop. Ma altre società come MontaVista Software, TimeSys e LynuxWorks operano ancora attivamente nel mercato.

La soluzione unica comprenderà una versione del Linux di SuSE progettata per i terminali POS, i terminali SurePOS di IBM, ma anche server di back-end e un software per connettere in rete i terminali. Il software Linux sarà semplificato per l'ambiente della distribuzione, con diverse versioni che lavoreranno su sistemi ridotti all'osso e altre più sofisticate che offriranno browser Web o programmi scritti per l'ambiente Java di Sun Microsystems.

La tedesca SuSE è il secondo produttore di soluzioni Linux dopo l'americana Red Hat. A novembre Novell ha annunciato un accordo per l'acquisizione di SuSE per 210 milioni di dollari. IBM, alleata sia con SuSE sia con Red Hat, ha appoggiato l'acquisizione: la società investirà 50 milioni di dollari per finanziare Novell quando l'accordo verrà siglato alla fine di gennaio.