Cloud Computing 2016: previsioni

L'utilizzo delle tecnologie legate al cloud computing sarà sempre più centrale nei prossimi 12 mesi sia nel pubblico sia nel privato.

Cloud Computing 2016: previsioni
 

Sempre più cloud computing. Anche il 2016, stando alle più recenti previsioni di esperti e analisti del settore, si caratterizzerà per la centralità della nuvola digitale. La crescita nell'utilizzo non sarà comunque totalizzante ovvero sarò costante e sempre più pronunciata, ma non oscurerà i sistemi tradizionali. A tal proposito, sono illuminanti le indicazioni di Axway, multinazionale impegnata nella gestione dei flussi di dati, secondo cui i cloud ibridi diventeranno l'opzione IT più richiesta. La ragione è molto semplice: le aziende non sono ancora convinte al 100% di trasferire tutte le proprie attività sul nuvola per cui la trasmigrazione coinvolgerà solo un parte, anche attraverso l'utilizzo di applicazioni cloud native, come ServiceNow, Salesforce e Workday.

Ed è proprio grazie alla crescita dei servizi cloud, associata a quella dell'Internet delle cose, di smartphone e tablet, che l'adozione delle API diventerà centrale nell'economia digitale dei prossimi 12 mesi e degli anni successivi. Ma secondo Oracle, come argomentato dal country manager Fabio Spoletini, 10 anni "sono l'arco di tempo necessario perché il cloud entri nel Dna di tutti". Insomma, diventerà totalizzante, ma non lo potrà comunque essere nel brevissimo periodo in tutto il mondo: "Teniamo presente che siamo stati la prima azienda americana ad aprire i suoi datacenter in Cina. In Russia, ad esempio, questo non è ancora possibile".

Prova a compiere un ulteriore passo in avanti Veeam Software, società informatica specializzata nella gestione di backup, disaster recovery e virtualizzazione, secondo cui le infrastrutture basate sul cloud diventeranno lo standard per le imprese e di conseguenza aumenterà l'adozione della Security-as-a-Service basata sulla nuvola digitale per contrastare gli attacchi informatici e garantire la continuità del proprio business. Per si avvertirà l'esigenza di cloud specializzati, centrati sulle esigenze di specifici comparti, come sanità e telecomunicazioni, che necessiteranno dello sviluppo di una nuova generazione di tecnologie già nel breve periodo.