Cloud computing 2014: le 10 aziende più importanti al mondo attualmente

Prende sempre più piede il cloud computing. Ecco le 10 aziende più competitive secondo BusinessInsider: da IBM a Microsoft passando per Google e Amazon.

Cloud computing 2013 vantaggi e svantaggi
 

Nel giro di pochi anni, il cloud computing è diventata una tecnologia sempre più diffusa. I nostri file personali sono memorizzati nella nuvola. Le amicizie virtuali vengono mantenute attraverso apposite applicazioni. Cellulari e tablet ne fanno un uso così intensivo da portare, chissà, alla sparizione dei netbook e dei PC con i loro capienti hard disk. Le aziende sono passate da un’ampia diffidenza verso la nuvola digitale a stanziare miliardi di dollari. Ma quali sono le società che stanno maggiormente scommettendo sul cloud computing?

La redazione di BusinessInsider ha provato a stilare un elenco di 10 nomi di successo. La lista comprende SoftLayer, conosciuto come il più grande fornitore di servizi di cloud computing e Web-hosting a capitale privato; Joyent con la sua potente alternativa a basso costo per i data center; Citrix Systems con le sue innovative tecnologie; IBM con il sistema operativo cloud OpenStack; Rackspace sempre più specializzato nel mondo della nuvola digitale; Google che, anno dopo anno, sta facendo grandi cose; Salesforce, il cui nome è quasi sinonimo di cloud computing; Microsoft che con Azure si è messa decisamente in gioco; VMware con le sue soluzioni software di virtualizzazione per data center, reti virtuali, sistemi operativi e di backup; e naturalmente i pionieri di Amazon.

Stando ai dati diffusi da Unisphere Research, divisione della società Information Today, la diffusione dal 29 al 37% nel campo privato e dal 14 al 26% in quello pubblico. Da queste parti, una recente ricerca portata avanti da The Software Alliance, l’associazione mondiale del software, tuttavia, denuncia i ritardi italiani nella diffusione del cloud computing.