ADSL velocità reale

Uno studio condotto a livello globale analizza la velocità delle ADSL nel mondo. L'Italia, come era facile prevedere, risulta molto indietro.

Velocità dell'ADSL: l'Italia resta indietro
 

In Italia continuano ad aumentare le persone connesse a Internet, anche se spesso la maggior parte del tempo viene passato esclusivamente su Facebook. In ogni caso è un dato incoraggiante, confermato anche nel primo trimestre 2011 da Akamai, piattaforma di distribuzione contenuti: l'Italia è al nono posto nel mondo per diffusione di Internet (numeri assoluti ma non relativi alla popolazione).

E la velocità di connessione? Che in Italia l'ADSL non vada tanto bene e che il digital divide sia un problema sempre all'ordine del giorno non è niente di nuovo. Ora c'è uno studio, realizzato da Panda Networks, che analizza a livello globale le velocità di download effettivamente disponibili nei vari paesi in cui c'è la banda larga.

Lo studio è stato condotto su 20 milioni di computer in 224 paesi diversi, su cui sono state calcolate le velocità medie di download tra gennaio e giugno del 2011: a guadagnarsi la migliore prestazione è la Corea del Sud, con 2.202 Kbps. A seguire, alcuni paesi dell'Europa dell'Est: Romania, Bulgaria, Lituania, Lettonia. Ottima, quindi, la prestazione dei paesi emergenti. E i paesi del G8?

Hanno risultati decisamente più bassi: il primo a classificarsi è il Giappone, ed è solo al 6° posto. Gli Stati Uniti, dove peraltro Google sta testando una ADSL ultraveloce, si piazzano solamente al 26° posto, con 606 Kbps, appena sopra la velocità media mondiale. E l'Italia? Va solo a 336 Kbps.