IMU: calcolo online

Si moltiplicano i software per il calcolo del valore dell’imposta sulla casa da pagare. In alternativa è possibile provare i tanti simulatori online sparsi per il web.

Sull’App store sono presenti software per il calcolo dell’IMU
 

I dati richiesti sono quattro: categoria catastale (le alternative sono proposte in una lista), rendita catastale, dati per le detrazioni (immobile adibito ad abitazione principale e figli), aliquota comune. Inserite queste informazioni, l’app calcola il valore dell’imposta sulla casa da pagare. E poi permette di avere rendite catastali aggiornate. Il software "IMU e visure" è compatibile con iPhone, iPod touch e iPad ed è scaricabile al costo di 79 centesimi di euro sull’App store. Una delle caratteristiche distintive di questo software è la possibilità di produrre un report in formato PDF o HTML per ogni calcolo. Questi dati possono anche essere inviati via posta elettronica o stampati tramite air print.

Non si tratta dell’unico strumento presente sul web. Uno dei più consultati è la simulazione proposta dal sito del quotidiano la Repubblica con cui calcolare il valore della nuova imposta sugli immobili a partire dalla rendita catastale dell’abitazione. Quest’ultima (non il valore catastale) è presente nell’atto di compravendita dell’immobile, nella dichiarazione dei redditi ed è pubblicata sul sito dell’Agenzia del Territorio.

Il sito Dossier.net consente di effettuare un confronto fra l’imposta calcolata con le regole dell’IMU e quello fissato con le norme stabilite per la vecchia ICI. In questo modo è possibile capire la differenza da pagare con l’imposta municipale sugli immobili per la prima e la seconda casa, i negozi, gli uffici, i terreni e le aree edificabili. E che dire del calcolatore IMU per iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPod Touch di terza e di quarta generazione e iPad? L’app è gratuita e permette di conoscere il costo della tassa con tanto di valore patrimoniale e maggiorazione 5%. Nella versione 1.1 sono stati aggiunti il supporto per il calcolo dalla rendita catastale e le nuove regole di detrazione.

Non mancano le applicazioni per smartphone Android. Basta indicare la rendita catastale dell’immobile, indicare la categoria catastale, la tipologia dell’immobile e il numero di figli minori di 26 anni residenti. Il governo Monti ha previsto l’introduzione in via sperimentale dell’IMU già da quest’anno anziché dal 2014 come inizialmente prospettato. Altri tasselli delle riforme di questo esecutivo sono quelli relativi alle semplificazioni e alle liberalizzazioni.
 

Commenta La Notizia!