IMU 2013 Torino, Genova, Firenze, Bari e altri comuni: aliquote seconda casa, aziende decreto Letta

Sono tante le amministrazioni comunali che hanno modificato le aliquote sulle seconde abitazioni. A Torino restituito 100 euro alle famiglie più bisognose.

IMU 2013 Torino, Genova, Firenze, Bari e altri comuni
 

Attenzione alle aliquote sull’IMU. Sì, perché nonostante lo stop al pagamento della prima rata per numerose categorie di immobili, fra cui prima casa, terreni e fabbricati agricoli, sono in tanti a dover versare l’acconto di giugno, fra cui i possessori di seconde abitazioni. La situazione appare abbastanza ingarbugliata alla luce dei tanti interventi governativi negli ultimi cinque mesi.

Per avere un confronto su valore dell’IMU, prezzo nuovo, prezzo usato, affitto bilocali, affitto trilocali, numero abitazioni, superficie media casa, densità abitativa, per le prime dodici città italiane per popolazione ovvero Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia e Verona, vengono in soccorso i dettagliati diagrammi elaborati dal Sole 24 Ore.

A Torino, la giunta comunale ha approvato la restituzione di 100 euro alle famiglie intestatarie di una sola casa e con un reddito familiare annuo dai 13.00 euro in giù. A ogni modo, a testimonianza delle differenze rispetto alle percentuali applicate lo scorso anno, c’è uno studio effettuato dalla Cgia di Mestre, secondo cui 35 Comuni capoluogo su 109 hanno segnalato al dipartimento Finanze cambiamenti delle aliquote. Ritocchi al rialzo per la prima casa per Benevento, Bologna, Frosinone e Verona. In sette hanno rivisto l’importo per la seconda casa: Aosta, Asti, Barletta, Benevento, Ferrara, Lucca e Treviso.

Sui capannoni, sei hanno deciso di aumentare l’imposta: Asti, Barletta, Benevento, Cuneo, La Spezia e Treviso. Tutti loro l’hanno portata al tetto massimo previsto dalla legge: 1,06%. Da segnalare che le città di Bologna e di Vicenza hanno previsto una riduzione rispettivamente dall’1,06% allo 0,96% e allo 0,76% sui fabbricati produttivi del gruppo catastale D.
 

Commenta La Notizia!