IMU 2013: pagamento, calcolo, compilazione F24, bollettino postale, codici. Tutti i passaggi

Cinque giorni di tempo per calcolare la prima rata IMU 2013, compilare il modello F24 o il bollettino di conto corrente postale, effettuare il pagamento. Scadenza fissata al 17 giugno.

IMU 2013 Calcolo Compilazione Pagamento Passaggi
 

Primo passaggio, il calcolo dell’acconto IMU 2013. Si parte dalla rendita catastale dell’immobile su cui è dovuta l’imposta. Per individuare la rendita catastale si può fare riferimento al servizio Visure catastali online dell’Agenzia del Territorio. Occorre poi rivalutare la rendita catastale del 5%, e moltiplicarla per il coefficiente moltiplicatore della categoria catastale di riferimento. Si ottiene così la base imponibile, cui va applicata l’aliquota IMU e l’eventuale detrazione. È possibile accedere ai regolamenti IMU deliberati dai Comuni attraverso un servizio online reso disponibile dal Dipartimento delle Finanze. Il valore ottenuto va quindi diviso per due per conoscere l’importo dovuto in acconto entro lunedì 17 giugno 2013.

Secondo passaggio, la compilazione del modello F24 o del bollettino di conto corrente postale approvato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Attenzione ai codici tributo. Non è più in vigore una disposizione che prevedeva fosse riservata allo Stato una quota della IMU dovuta su terreni agricoli, aree fabbricabili e “altri fabbricati”. Fatta eccezione per gli immobili a uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, l’acconto IMU 2013 (e il saldo) deve essere versato soltanto al Comune.

Presso il sito web dell’Agenzia delle Entrate è disponibile una guida alla compilazione del modello F24. I contribuenti che preferiscono usare il bollettino di conto corrente postale possono fare riferimento alle istruzioni prodotte da Poste Italiane. Presso il sito web di ciascun Comune italiano è invece possibile reperire i codici tributo.

Terzo passaggio, il pagamento dell’acconto IMU 2013. È possibile versare la prima rata IMU 2013 presso gli sportelli di banche e uffici postali. Il modello F24 va stampato in triplice copia. Il bollettino di conto corrente postale è disponibile presso gli uffici postali dislocati sul territorio nazionale. È altresì possibile pagare l’acconto IMU 2013 attraverso servizi di home banking. I clienti BancoPostaOnline e BancoPosta Click possono farsi addebitare l’imposta nel conto corrente.

Webmasterpoint ha sviluppato un simulatore online che permette di calcolare in automatico la prima rata IMU 2013 da versare in acconto. Lo strumento consente inoltre di ottenere il modello F24 e il bollettino di conto corrente postale precompilati, così da stamparli e procedere poi al pagamento dell’imposta.

Commenta La Notizia!