iCloud: come funziona. Configurazione

Come configurare iCloud, il nuovo servizio di cloud computing che permette di archiviare musica, foto, applicazioni, contatti, calendari nella nuvola di Apple.

Apple iCloud, guida alla configurazione del servizio
 

iCloud è il nuovo servizio di cloud computing firmato Apple, deputato ad archiviare nella nuvola musica, foto, applicazioni, contatti, calendari e altri contenuti, e a inviare gli stessi, in modalità wireless, verso i dispositivi iOS 5 e verso i computer.

Prima di utilizzare iCloud, spiega Apple, è necessario creare un account iCloud. È possibile usare un ID Apple esistente oppure crearne uno ex novo. Si deve quindi procedere all’attivazione dei servizi iCloud che si intendono utilizzare sugli iDevice e sui computer. Apple ha predisposto una dettagliata guida che illustra tutti i passaggi necessari per utilizzare iCloud e tutte le funzioni del servizio.

È possibile accedere ad iCloud digitando l’indirizzo Internet icloud.com. Dopo aver inserito le proprie credenziali di accesso, l’utente può selezionare la casella di controllo “Mantieni l’accesso per due settimane”. In questo modo, ogni volta che l’utente tornerà su icloud.com nelle due settimane seguenti, il sistema non richiederà l’accesso. Con una eccezione: se si usa Trova il mio iPhone, iCloud chiederà sempre la password. Per uscire da icloud.com, prosegue Apple, è sufficiente cliccare sul pulsante iCloud (icona con la nuvola) da qualsiasi applicazione web di iCloud, e cliccare quindi su Esci nell’angolo in alto a destra. Per passare da un’applicazione all’altra, invece, basta cliccare sul pulsante iCloud e selezionare l’applicazione desiderata.

Gli utenti possono disattivare servizi specifici di iCloud. Oppure disattivare completamente iCloud. La disattivazione, spiega Apple, può comportare la rimozione di alcune informazioni dal dispositivo, ma le info memorizzate in iCloud restano disponibili.
 

Commenta La Notizia!

Ci sono 3 commenti
Anonimo
salve io ho un problema, il sito icloud.com non mi si apre, mi dice ke il "browser non è supportato"...come mai?io ho internet explorer come browser,devo installare un altro tipo di browser??grz in aticipo

Anonimo
non serve, sto notando che usare un mac o un iphone, risulta essere più fastidioso di un windows e altri smartphone

Anonimo
Usare un Mac più complicato di Windows????
Forse il primo giorno perchè sei abituato a ragionare come Windows, ma poi tutto ti risulterà immediato!