Realtą virtuale 3D 2016: Oculus Rift e HTC Vive. Uscita in Italia, prezzi ufficiali, caratteristiche

Non solo Oculus Rift, ecco il visore HTC Vive, ma tra i due ci sarebbe un'enorme differenza di prezzi. Prevendite al via.

Realtą virtuale 3D 2016: Oculus Rift e HTC Vive
 

Cresce l'attenzione per Oculus Rift, i visori per la realtà virtuale che approderanno anche sugli scaffali dei negozi italiani. C'è già il prezzo, 699 euro, e una periodo di arrivo, la prossima primavera. I requisiti richiesti per un corretto e proficuo utilizzo sono stati resi noti sin dalla presentazione all'edizione 2016 dell'International Consumer Electric Show di Las Vegas e si tratta di scheda video Nvidia GTX 970, AMD R9 290 equivalente o superiore; processore Intel i5-4590 equivalente o superiore; 8 GB di RAM o superiore; porta HDMI 1.3; tre porte USB 3.0 più una porta USB 2.0; sistema operativo Windows 7 SP1 64 bit o più recente.

Al tempo stesso, c'è anche l'ufficialità di due tra i titoli per Xbox One, la cui esperienza d'uso può essere migliorata con i visori. Si tratta di Eve: Valkyrie e Lucky's Tale. Il punto è che non si tratta dell'unica soluzione per chi è alla ricerca di nuovi (o dei primi) approcci con la realtà aumentata. C'è anche il visore HTC Vive. Inutile girarci attorno: il primo aspetto che colpisce è il costo. Stando alle prime indiscrezioni, che restano comunque da confermare, è pari a 1.500 dollari ovvero praticamente il doppio di Oculus Rift. Fino a che punto il miglior apparato tecnologico in termini di innovazione è in grado di giusiticare questo prezzo? E soprattutto, quale sarà il riscontro sul mercato?

Il via alle prevendite è previsto per il 29 febbraio 2016. Come ha messo nero su bianco la stessa società taiwanese, HTC sta "mantenendo la promessa di creare esperienze coinvolgenti in grado di cambiare il modo in cui comunichiamo, ci intratteniamo, impariamo e ci esercitiamo. E ancora: "Ciascun elemento è stato ripensato da zero per fornire migliori comfort e prestazioni. Grazie a miglioramenti fondamentali sia negli elementi visivi, sia nella versatilità, Vive Pre è in grado di creare un mondo senza più limiti". A detta del numero uno Cher Wang, "è inusuale che un'azienda abbia l'opportunità di trasformare in continuazione il modo in cui le persone interagiscono con il mondo e comunicano le une con le altre ma è esattamente quello che abbiamo intenzione di fare con Valve".