Siti web cellulari e tablet posizionamento Google cambia oggi algoritmo 21 aprile 2015: cosa e come fare, consigli ottimizzazioni

Da oggi Google cambia il suo algoritmo e decide di privilegiare i siti ottimizzati per la navigazione da smartphone e tablet.

Siti web cellulari e tablet posizionamento Google
 

Cambia da oggi martedì 24 aprile 2015 l'algoritmo del motore di ricerca di Google. Le novità sono destinate a introdurre un rilevante cambiamento poiché saranno penalizzati nei risultati quei siti che non sono mobile friendly ovvero non ottimizzati per la consultazione da smartphone e tablet. A essere colpiti saranno verosimilmente soprattutto le piattaforme web delle piccole e medie imprese, non sempre al passo con l'evoluzione tecnologica. Già due mesi fa la società di Mountain View aveva annunciato l'intenzione di mettere in atto modifiche incisive per favorire l'esperienza di navigazione da mobile, visto che oltre la metà del traffico web arriva proprio da lì.

E ora, cosa fare? Per prima cosa è indispensabile effettuare un test di compatibilità con dispositivi mobile. Le strade percorribili sono due. La prima è di collegarsi da uno smartphone sul sito preso in esame. Se la modalità di visualizzazione è identica a quella disponibile per PC ovvero è necessario fare il ricorso allo zoom per leggere il testo, non c'è una netta separazione con gli annunci pubblicitari o, peggio ancora, sono presenti software non comuni, allora c'è qualcosa da cambiare per evitare la penalizzazione. La seconda è di sfruttare la pagina messa a disposizione da Google (www.google.com/webmasters/tools/mobile-friendly) per verificarne l'ottimizzazione inserendo l'URL nel box di ricerca.

Per l'adeguamento del sito, Google mette a disposizione guide dedicate in base al software utilizzato per lo sviluppo, ed esattamente per WordPress, Joomla!, Drupal, Blogger, vBulletin, Tumblr, DataLife Engine, Magento, Prestashop, Bitrix, Google Sites. A quel punto i passaggi consigliati sono 4: eseguire in via preliminare il backup del sito prima di apportarvi modifiche o aggiornamenti; aggiornare il CMS con la versione più recente; se offre temi personalizzati, assicurarsi che siano ottimizzati per dispositivi mobile; esamina i forum dell'assistenza del CMS per appurare i problemi emersi nelle versioni per smartphone e tablet di altri siti.