Gmail e Google Calendar sincronizzati su PC e cellulari. Ecco come fare con Sync.

Lanciata la versione Beta di Google Sync, il nuovo servizio dell'azienda di Mountain View che permette la sincronizzazione delle informazioni di Google Calendar e di Gmail sugli smartphone.

 

Ieri, un primo assaggio del servizio My Phone di Microsoft, il servizio che verrà presentato ufficialmente al World Mobile Congress di Barcellona e che consente di sincronizzare tutte le informazioni del proprio cellulare dotato di Windows Mobile su uno spazio di storage on line di 200 MB. La risposta di Redmond a MobileMe di Apple, si diceva.

Oggi, il lancio in versione Beta di Google Sync, il nuovo servizio dell’azienda di Mountain View che permette la sincronizzazione delle informazioni di Google Calendar e di Gmail sugli smartphone equipaggiati con Windows Mobile, sugli iPhone, sui BlackBerry e sui terminali mobili che supportano SyncML (Nokia Symbian S60 3rd Edition, Nokia Symbian S60 2nd Edition, Sony Ericsson). La sincronizzazione offerta da Google Sync è bidirezionale, ovvero l’utente può sincronizzare i dati dallo smartphone verso i server controllati attraverso Microsoft Exchange e viceversa.

C’è una caratteristica del nuovo servizio di Google che merita di essere evidenziata subito: alla prima sincronizzazione, Google Sync rimuove i contatti sul telefono. Si consiglia, quindi, di procedere a un backup prima di avviare la funzione.

Il funzionamento di Google Sync è abbastanza semplice, ma varia a seconda del dispositivo utilizzato. Nel caso dell’iPhone, la configurazione dei terminali si avvia tramite iTunes; nei dispositivi equipaggiati con Windows Mobile, la ricezione degli aggiornamenti in modalità push si attiva attraverso la funzione Active Sync presente sul proprio smartphone.

Nell’annunciare il nuovo servizio, Marcus Foster, Product Manager di Google Mobile, ha sottolineato che Google Sync è ancora in fase Beta e che alcune funzionalità sono ancora limitate per problemi di compatibilità.

Autore: Andrea Galassi

Ultimi articoli correlati:

Commenta La Notizia!